ANIE ED ELETTRICITÀ FUTURA: SIGLATO L’ACCORDO SULLA RAPPRESENTANZA DELLE FONTI RINNOVABILI

Siglato, a seguito del Consiglio Generale di Confindustria, l’accordo tra ANIE Federazione, una delle più importanti organizzazioni Confindustriali per peso e rappresentatività che, con oltre 1.300 aziende associate, 468.000 addetti e un fatturato aggregato di 74 miliardi di euro, rappresenta la casa delle tecnologie italiane nei mercati dell’Industria, dell’Energia, del Building e delle Infrastrutture di trasporto ed Elettricità Futura, l’associazione che rappresenta il settore elettrico nazionale, composta da più di 700 operatori che impiegano oltre 40.000 addetti e detengono più di 76.000 MW di potenza elettrica installata tra convenzionale e rinnovabile e circa 1.150.000 km di linee.
L’intesa tra ANIE e Elettricità Futura definisce i perimetri confindustriali relativi al settore delle fonti rinnovabili elettriche e, facendo una distinzione tra costruttori di tecnologie e produttori, favorisce sinergia e collaborazione tra le Aziende appartenenti alle due realtà.
L’accordo rappresenta altresì un ulteriore segnale inequivocabile della crescente importanza che le fonti rinnovabili stanno assumendo nel sistema elettrico italiano, come conferma la crescente domanda associativa da parte di imprese che operano sia nella fornitura di tecnologia, servizi di gestione e manutenzione degli impianti di produzione da fonte rinnovabile ed imprese che vogliono cogliere le opportunità offerte dall’evoluzione del mercato elettrico e dai sistemi di gestione interconnessi del building, sia nella produzione e commercializzazione dell’energia elettrica green, consentendo al Paese di proseguire il percorso di decarbonizzazione dell’economia.
“Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto – ha sottolineato Giuliano Busetto, Presidente di ANIE Confindustria – La trasformazione che le fonti rinnovabili portano al sistema elettrico rappresenta un passaggio imprescindibile per lo sviluppo sostenibile del nostro Paese. In quest’ottica diventa prioritario supportare lo sviluppo della filiera delle fonti rinnovabili cosicchè sia rafforzata la presenza e il ruolo della nostra industria nel mercato dell’energia che rappresenterà, nel prossimo futuro, un volano economico a livello mondiale”.
“Il successo di una tecnologia è strettamente correlato alla collaborazione attiva e continuativa degli attori coinvolti – ha commentato Simone Mori, Presidente di Elettricità Futura – L’accordo con ANIE è l’occasione per coordinare al meglio costruttori di impianti e produttori di energia green, due segmenti integrati della catena del valore che costituiscono un’eccellenza del nostro Paese, al fine di incrementare la loro rappresentatività nel sistema confindustriale e, soprattutto, nei confronti delle istituzioni.”.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

Legambiente: i dati di Goletta Verde in Emilia Romagna

In Emilia Romagna un punto su undici monitorati risulta fortemente inquinato e si tratta ancora

Redazione 08-08-2018

Inaugurata la “Casa solare” del Politecnico in gara alla Solar Decathlon China 2018

In tre settimane hanno costruito una casa vera, pronta per essere abitata e per di

Redazione 07-08-2018

Comieco: decalogo antispreco estivo

Con le temperature torride di questi giorni, infatti, i prodotti alimentari possono deteriorarsi più facilmente,

Redazione 06-08-2018

Rifiuti elettronici, arrivano a Milano le EcoIsole

Si potenzia la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici in città: Milano “adotta” l’EcoIsola. Amsa,

Redazione 28-07-2018

Let’s Clean Up Europe 2018: è record di iscrizioni!

Anche quest’anno, la campagna è stata caratterizzata da una partecipazione trans-frontaliera ed extra-Unione Europea: diverse

Redazione 26-07-2018

IPSOS per il Salone della CSR: il 65% degli italiani crede nella Sostenibilità

Sempre più italiani guardano con interesse e attenzione alla sostenibilità. Sono il 65% secondo un’analisi

Redazione 25-07-2018

ISPRA: rapporto Consumo di Suolo in Italia 2018. Ogni 2 ore un’intera piazza Navona

E’ un consumo di suolo ad oltranza quello che in Italia continua ad aumentare anche

Redazione 20-07-2018