Bologna metropolitana fa (di nuovo) una Bella Mossa

Chi si muove bene si premia. Questo lo slogan di Bella Mossa, l’iniziativa avviata nel 2017 nell’area metropolitana di Bologna per incentivare gli spostamenti sostenibili. Promossa da SRM – Reti e Mobilità, Agenzia per la mobilità e il trasporto pubblico locale del Comune di Bologna e della Città Metropolitana di Bologna, Bella Mossa si inserisce nel quadro del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, che intende soddisfare la domanda di mobilità di persone e merci nelle aree urbane e metropolitane in modo ecologico, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e delle città.

In partenza il 1° aprile e in programma fino al 30 settembre, quella del 2018 è la seconda edizione di Bella Mossa, che punta a replicare il successo ottenuto lo scorso anno: 15.000 gli utenti attivi, che durante i 6 mesi dell’iniziativa hanno percorso sostenibilmente 3.700.000 chilometri, una distanza pari a 93 volte il giro del mondo.

Un impegno che – oltre a far risparmiare 728 tonnellate di CO2 – ha permesso ai partecipanti di riscattare 16.000 voucher messi in palio dagli 85 tra partner ed esercizi commerciali aderenti e alla città di Bologna di vincere il suo quarto CIVITAS Award (categoria “Bold Measure”), il terzo ottenuto per merito di un’iniziativa promossa da SRM. Riconoscimento europeo assegnato ogni anno alle iniziative più innovative e di successo nel campo della mobilità sostenibile, il CIVITAS Award testimonia il ruolo di primo piano che Bologna ricopre sul territorio italiano e oltre confine in questo settore.

La dimensione dei risultati della prima edizione dell’iniziativa è data dai pareri dei cittadini partecipanti e l’impatto di Bella Mossa sulle loro abitudini e modalità di spostamento: spinto dalla voglia di mettersi in gioco, il 73% affermava di aver ridotto l’uso dell’auto, il 77% di aver camminato di più, l’84% desiderava vedere Bella Mossa rinnovata, per continuare l’esperienza. L’iniziativa ha contribuito a migliorare la valutazione complessiva dell’accessibilità urbana, per il 64% degli intervistati.

Forte di questi importanti risultati, Bella Mossa ripropone anche per il 2018 il suo funzionamento semplice, basato sulla logica della gamification: per partecipare è sufficiente scaricare gratuitamente da AppStore e PlayStore l’app BetterPoints, installarla e iscriversi, per poi tracciare gli spostamenti effettuati a piedi, in bici, in autobus, in treno o in car pooling e accumulare in questo modo PuntiMobilità. Al raggiungimento di traguardi specifici, stabiliti in base al numero di “spostamenti sostenibili” effettuati, i punti potranno essere convertiti in sconti o promozioni.

Confermata per il 2018 la Work Challenge che durante l’edizione scorsa ha visto 39 squadre aziendali, composte complessivamente da 1.800 dipendenti, sfidarsi in una gara all’insegna della sostenibilità. I punti raccolti da ciascun membro del team durante i propri spostamenti (non solo sul percorso casa-lavoro) – oltre a poter essere utilizzati individualmente per beneficiare degli sconti – contribuiranno ad aumentare il punteggio della squadra in classifica.

Le aziende saranno raggruppate per l’occasione in 3 categorie, al fine di rendere confrontabili i risultati: Piccole (fino a 50 dipendenti), Medie (fra 51 e 250 dipendenti) e Grandi Aziende (oltre 250 dipendenti).

Su meccaniche simili si baserà la nuovissima School Challenge, attiva dal 4 aprile al 31 maggio e rivolta alle scuole primarie della Città metropolitana di Bologna, suddivise nelle categorie Bologna città, Imola città, Pianura, Montagna: ogni spostamento sostenibile nel tragitto casa-scuola farà guadagnare alla squadra d’appartenenza 1 PuntoScuola; al termine dei 2 mesi di sfida le prime tre scuole di ogni categoria si aggiudicheranno utilissimo materiale didattico (cancelleria, attrezzature per la palestra ecc.).

Numerosi anche quest’anno i sostenitori del progetto: Main Partner dell’iniziativa sono Aeroporto di Bologna, Bologna FC 1909, Campa – Mutua Sanitaria Integrativa, Conad, Coop 3.0, Gruppo Monti (costituito da Circuito della Salute+, Mare Termale e Villaggio della Salute+), IKEA, NaturaSì, e la Strabologna. Come partner figurano Banca di Bologna, FAAC, Genus Bononiae, Granarolo Group, Gruppo HERA, Librerie COOP, Marchesini Group, Saca, Sogese e Velostazione Dynamo.

Bella Mossa gode inoltre del patrocinio di: Regione Emilia-Romagna, Città metropolitana e Comune di Bologna, Comuni di Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Monte San Pietro, Pianoro, San Lazzaro di Savena, Sasso Marconi e Zola Predosa, oltre che di Confcommercio – Ascom Città metropolitana di Bologna, Camera di Commercio di Bologna, CNA Bologna e Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

ISPRA: rapporto Consumo di Suolo in Italia 2018. Ogni 2 ore un’intera piazza Navona

E’ un consumo di suolo ad oltranza quello che in Italia continua ad aumentare anche

Redazione 20-07-2018

Il nuovo canale YouTube “ArchituttoTerenzi IN GREEN”

Un nuovo debutto in “rete”: Architutto Terenzi IN GREEN ha l’obiettivo di creare intrattenimento culturale,

Redazione 16-07-2018

OCCHIO AL MARE L’APP PER NAVIGARE CONSAPEVOLMENTE

Delfini, balene, tartarughe e meduse da oggi saranno nell’obiettivo di “Occhio al Mare”, l’APP della

Redazione 13-07-2018

Rifiuti elettronici, la raccolta in negozio vale oltre 20.000 tonnellate

Il ritiro in negozio dei rifiuti elettronici vale oltre 20.000 tonnellate. È una stima al

Redazione 11-07-2018

Le oasi verdi di Milano che non ti aspetti per innamorarsi della natura

A Milano si può visitare l’Orto Botanico Città Studi, nato dalla bonifica di un terreno di

Redazione 10-07-2018

Terna ottiene la certificazione del proprio Sistema di Gestione degli Asset

Terna è la prima azienda in Italia a ottenere la certificazione del proprio Sistema di

Redazione 09-07-2018

L’Erbolario sempre a cavallo tra innovazione e tradizione

Dalla produzione alla realizzazione del prodotto finito, attraverso un iter meticoloso quanto affascinante a partire

Redazione 09-07-2018

NEL 2017 L’ITALIA HA SOFFERTO LA SETE: SECONDO ANNO PIÙ “SECCO” DAL 1961

La caratteristica prevalente del clima in Italia nel 2017 è stata la siccità, che ha

Redazione 05-07-2018