LAV – Lega anti vivisezione

La LAV è nata nel 1977 e da allora si batte per l’affermazione dei diritti animali e contro ogni forma di specismo e di sfruttamento animale. Obiettivo è un mondo senza violenza sugli esseri viventi e sull’ecosistema, un mondo che rispetti la natura e tutti i suoi abitanti: un mondo dove ognuno di noi, umano e non, si senta davvero “a casa”.

Promuove leggi a favore degli animali, attraverso una pressione e un dialogo costanti con le Istituzioni, e controlla la loro applicazione attraverso denunce e processi; porta avanti campagne di sensibilizzazione e di informazione verso i cittadini; sviluppa progetti didattico-educativi rivolti ai ragazzi e alle scuole; sviluppa una rete di rapporti e collaborazioni consolidate, con le Istituzioni e con altre associazioni.

E’ presente in tutta Italia con numerosi sedi locali e punti di riferimento e tra i mille modi di sostenere la LAV l’acquisto di T-shirt da produzione equo e solidale. Soggetti vari per le illustrazioni. Prodotte nel rispetto dei diritti in vari luoghi del sud del mondo. In Bangladesh ad Aarong, “mercato di villaggi”, è una delle prime ONG ad entrare nel mercato del commercio equo. Attiva da 25 anni, offre un’opportunità di lavoro a trentamila persone, 85% donne. Oppure in India ad Assisi Garments. Il progetto si propone la riabilitazione di ragazze diversamente abili e il sostegno a ragazze provenienti da famiglie svantaggiate attraverso la manifattura di cotone biologico. Dà lavoro a 120 giovani donne.