A Bologna l'incontro tra i vertici del SILB-Fipe

A Bologna l’incontro tra i vertici del SILB-Fipe

I vertici del SILB-Fipe, Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e di Spettacolo aderente a FIPE-Confcommercio, si sono incontrati a Bologna per chiedere un sostegno alle istituzioni, per tutte le strutture d’intrattenimento che sono di nuovo ferme a causa dell’emergenza.

“Le nostre imprese stanno vivendo una situazione drammatica con l’ennesima chiusura per decreto. L’unica possibilità di superare questo tracollo è la via dei sostegni ministeriali, congrui e immediati. Non possiamo più aspettare e per questo abbiamo scritto al Presidente Draghi e ai ministri competenti per avere supporto in questa crisi di cui non abbiamo colpe, ma che rischia di scrivere la parola fine per un intero settore economico”, ha dichiarato il presidente nazionale del SILB-Fipe, Maurizio Pasca.

In questo convegno è stato fatto il bilancio della situazione che stanno vivendo le imprese e così è stata scritta una lettera al Presidente del Consiglio, Mario Draghi e ai ministri competenti affinché ascoltino le loro istanze e si facciano carico della sopravvivenza del loro comparto.

“Contiamo molto sull’interesse del premier Draghi e dei ministri competenti. Confidiamo nella loro sensibilità per uscire da una crisi di cui non abbiamo colpe che sta portando le imprese sull’orlo del fallimento, che ha già lasciato senza occupazione 100mila lavoratori e che rischia di scrivere la parola fine per un intero settore economico”, ha concluso Pasca.