A Ecomondo la green night della “Federazione italiana media ambientali” insieme ad Amref

A Ecomondo torna la green night della “Federazione italiana media ambientali” insieme ad Amref per un’informazione socialmente responsabile e adeguata alla sfida ambientale della nostra epoca

Nella prestigiosa cornice di Augeo Art Space, all’interno di Palazzo Spina a Rimini, il dossier “L’Africa mediata” sull’informazione etica e una conversazione per gruppi durante una gustosa cena a base di prodotti locali, vino bio e servizio low carbon

Oltre agli esponenti delle due associazioni sarà presente l’Osservatorio di Pavia sul pluralismo dei media.

Mercoledì 6 novembre 2019

ore 20.30

Augeo Art Space – Palazzo Spina
Corso d’Augusto 217, Rimini

Prenotazione obbligatoria

Una serata di riflessione sulle problematiche dell’informazione ambientale e non solo, accompagnata da un gustoso menù a chilometro zero in un prestigioso contesto d’arte e cultura. Torna a Rimini, in occasione della fiera Ecomondo, la green night della Federazione Italiana Media Ambientali (Fima): l’associazione che raccoglie giornalisti, comunicatori, blogger, formatori e operatori del social network impegnati sul fronte della sostenibilità.

Quest’anno l’ormai tradizionale appuntamento della Fima si terrà mercoledì 6 novembre (ore 20.30) nella cornice di Augeo Art Space (Corso d’Augusto 217, all’interno di Palazzo Spina) al fianco di Amref, la più grande organizzazione sanitaria no-profit presente in Africa e ruoterà intorno alla comune esigenza di garantire un’informazione libera dai cliché e capace di leggere i fenomeni della nostra epoca con rigore, autonomia e originalità.

In apertura dell’evento si discuteranno, infatti, i dati contenuti in “L’Africa mediata”, il dossier appena presentato da Amref che evidenzia gli stereotipi e le distorsioni che caratterizzano il racconto del continente in tv, sulla stampa, nei social e nella fiction. L’incontro, introdotto da Marco Fratoddi, segretario generale della Fima, vedrà la partecipazione di Paola Barretta dell’Osservatorio di Pavia che ha curato il rapporto, Serena Gentile e Chiara Natalini di Amref che si confronteranno con il giornalista Sergio Ferraris e il comunicatore Sergio Vazzoler, entrambi dell’Ufficio di presidenza della Fima.

La serata, organizzata per tavoli e isole di confronto, con buffet locale, vino biologico del territorio offerto dall’Azienda agricola Terre di fiume e servizio rigorosamente low carbon e plastic free, permetterà quindi ai presenti di approfondire e mettere in comune valori, aspettative e strumenti di lavoro utili a promuovere una narrazione giornalistica più equa e responsabile, libera da condizionamenti e adeguata alla sfida sociale e ambientale che abbiamo davanti, quella contro i cambiamenti climatici che gravano innanzitutto sulle fasce più povere della popolazione globale. Infine sarà possibile conoscere da vicino il progetto Africa Classic 2020, una gara in mountain bike alla scoperta dell’Africa vera, oltre gli stereotipi.

La prenotazione per la cena (al prezzo di 30 euro, comprensivi d’iscrizione alla Fima per il 2020) è obbligatoria tramite l’indirizzo info@fimaonline.it (info al numero 3478110607). I partecipanti potranno inoltre ammirare alle pareti le opere della mostra “Due Strade” degli artisti Lola Schnabel (Usa) e Luca Giovagnoli (Italia). Mentre nella corte di Augeo Art Space sarà a disposizione dei partecipanti una spillatrice di Birra Amarcord, produttore riminese che utilizza bottiglie in vetro con tappo in ceramica riutilizzabile, partner durante tutta l’estate della campagna lanciata dall’associazione “Basta plastica in mare”.

Ma questo non sarà l’unico appuntamento con la Fima a Ecomondo. Il presidente della Fima, Roberto Giovannini, parteciperà infatti al convegno organizzato dall’Asvis “Comunicare il valore della sostenibilità ambientale, sociale ed economica all’epoca delle fake news” (venerdì 8 novembre, ore 10.00, Sala Ravezzi 1, Hall Sud).

Sarà inoltre aperto durante tutti e quattro i giorni della fiera lo stand della Fima (Padiglione B5, stand n. 202) con incontri e momenti di confronto che saranno comunicati via social.

Invitiamo tutti i giornalisti e comunicatori presenti a Ecomondo, insieme a quanti vogliono sostenere l’informazione amica del clima, a essere presenti e partecipare in forma attiva ai nostri appuntamenti. Grazie!

FIMA – Federazione Italiana Media Ambientali
La Federazione Italiana Media Ambientali (FIMA) è stata fondata il 24 aprile 2013 durante il “Festival internazionale del giornalismo” di Perugia. Ha lo scopo di promuovere e migliorare la comunicazione ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità, anche in collaborazione con analoghe organizzazioni di altri paesi, concorrendo in questa maniera alla tutela e valorizzazione dell’ambiente.