A2A: bonus in bolletta e raccolta fondi a sostegno della popolazione ucraina

Alla luce dell’attuale emergenza umanitaria in Ucraina, A2A ha scelto di dare il suo contributo con due iniziative concrete a sostegno delle persone colpite e in fuga dai territori coinvolti nel conflitto: un bonus in bolletta e la raccolta fondi tra i suoi dipendenti.

Bonus in bolletta per l’Ucraina

A2A ha deciso di supportare i clienti di nazionalità Ucraina attraverso un bonus in bolletta. L’agevolazione è stata pensata per sostenere i clienti ucraini di A2A Energia, residenti in Italia che ospitano o sono in procinto di ospitare connazionali in fuga dai territori di guerra. Il bonus sarà disponibile per i clienti con un contratto di fornitura di energia elettrica a mercato libero e sarà accreditato dalla prima fattura utile.

La richiesta dovrà pervenire entro il 14 aprile 2022 attraverso il sito a2aforlife.a2aenergia.eu oppure contattando il numero verde dedicato 800583906. Tutta la comunicazione sarà disponibile sia in lingua italiana che in lingua ucraina.

Raccolta fondi

Il Gruppo ha avviato inoltre una raccolta fondi fra i propri dipendenti, che potranno donare il corrispettivo economico di ore di lavoro; A2A raddoppierà l’importo e provvederà a destinarlo alla Croce Rossa Italiana per le attività poste in essere a supporto delle popolazioni colpite dalla crisi in Ucraina. L’iniziativa è stata condivisa con le organizzazioni sindacali del Gruppo.

Analoga raccolta è stata attivata anche dai due gruppi partecipati AEB e Acsm-Agam.