“Adotta un’oliveta” con il progetto del Comune di Firenze

Tutti possono adottare un’oliveta per curarla, produrre il proprio olio ed essere i protagonisti in un progetto innovativo voluto dal Comune di Firenze. “Adotta un’oliveta” ha come obbiettivo di coinvolgere i cittadini nella cura delle olivete di proprietà del Comune di Firenze, che oggi sono integrate nel contesto cittadino.

Dopo l’iniziativa “Dona un albero”, ecco un’altro progetto del Comune di Firenze. Un modo semplice e coinvolgente per prendersi cura di una parte del verde della città e del territorio circostante. Il progetto è promosso dalla direzione Ambiente e dalla direzione Sistemi informativi; attraverso il sito dell’Ambiente è online la procedura per partecipare al progetto e la mappa interattiva delle olivete fiorentine da adottare.

Cos’è il progetto “Adotta un’oliveta” a Firenze

Tutti i soggetti, singoli o associati, possono fare la domanda per l’adozione di un’oliveta e sottoscrivere un patto di collaborazione; il patto è previsto dal Regolamento Beni Comuni sulla collaborazione tra cittadine e cittadini e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani.

Le olivite da adottare possono essere visualizzate e scelte attraverso una mappa interattiva; la procedura per poter fare la domanda di adozione è spiegata qui nel dettaglio.

Una volta scelta l’oliveta, questa sarà attiva per 30 giorni (prorogabili per altri 30 giorni); in questo periodo di tempo l’interessato dovrà sottoscrivere il patto di collaborazione.

Successivamente verrà fatta una visita in loco con i tecnici della direzione Ambiente. Il patto di collaborazione durerà tre anni, rinnovabili per altri tre.