Aeroporto di Bologna e Tper insieme per la sostenibilità

Aeroporto di Bologna e Tper insieme per la sostenibilità

Aeroporto di Bologna e Tper hanno firmato nella giornata del 15 marzo 2022 un protocollo d’intesa della durata di tre anni per lavorare insieme su iniziative indirizzate alla mobilità sostenibile, alla comunicazione ambientale e al welfare aziendale, in coerenza con gli obiettivi definiti dalla Agenda ONU 2030.

L’accordo è stato siglato dall’amministratore delegato e direttore generale di Aeroporto di Bologna Nazareno Ventola e la presidente e amministratore delegato di Tper Giuseppina Gualtieri con lo scopo di trasformare l’Aeroporto di Bologna ed i suoi servizi sempre più sostenibili, dal punto di vista ambientale, economico e sociale.

Aeroporto di Bologna e Tper: i progetti

Nello specifico le due società si impegnano a:

  • sviluppare per gli spostamenti casa-lavoro soluzioni di trasporto multimodale e integrato, basati sui principi del MaaS – Mobility as a Service, cioè “pacchetti” composti da diversi mezzi e servizi utilizzabili alternativamente o in maniera combinata dagli abbonati,
  • sviluppare progetti di informazione e comunicazione ambientale rivolte ai lavoratori della comunità aeroportuale e agli utenti dell’aeroporto e lavorare insieme al rafforzamento delle politiche attive di inclusione, tutela della sicurezza sul lavoro e lavoro agile.

La collaborazione tra Aeroporto di Bologna e Tper mette a sistema anche una serie di progetti già iniziati negli ultimi anni per incrementare l’uso del trasporto pubblico locale da parte dei lavoratori dell’aeroporto. Tra le iniziative maggiori, l’attivazione, dallo scorso anno in via sperimentale e dal 2022 in modo più completo, di un abbonamento intermodale integrato riservato ai lavoratori della comunità aeroportuale, che riunisce l’uso del trasporto pubblico su ferro, su gomma e car sharing per gli spostamenti casa-lavoro.

Ricordiamo che l’Aeroporto Marconi di Bologna ha ricevuto l’accreditamento al Livello 3 – Optimisation nell’ambito del programma internazionale “Airport Carbon Accreditation“, la certificazione promossa da ACI Europe (l’associazione europea dei gestori aeroportuali) che si rivolge alle società di gestione aeroportuali che vogliono perseguire scopi di “carbon neutrality”, ossia cancellare le emissioni di CO2 sotto il proprio diretto controllo grazie a programmi di efficientamento energetico e ricorso a fonti rinnovabili di energia.