Allerta meteo

Allerta meteo gialla e arancione: le regioni a rischio

Allerta meteo in diverse regioni italiane per le giornate di venerdì 16 e sabato 17 settembre 2022. Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso un bollettino di allarme con una doppia allerta arancione e gialla con moderata e ordinaria criticità di rischio temporali.

Nello specifico l’allerta tempo per rischio idrogeologico interessa le seguenti regioni e zone:

  • Campania: Tusciano e Alto Sele, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Alto Volturno e Matese, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana;
  • Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini di Roma.

Invece rischio temporali nelle seguenti regione e zone:

  • Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino di Levante / Carso;
  • Lazio: Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini Costieri Nord;
  • Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro;
  • Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento, Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda e monti Lessini, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige.

Allerta meteo: cosa succede sabato 17 e domenica 18

Non sembra arrestarsi l’allerta meteo nemmeno per il weekend di sabato 17 e domenica 18: nel dettaglio sabato il vento favorirà la propagazione della massa d’aria più fresca fino alle estreme regioni del Sud in cui finirà il lungo periodo di caldo.

Massima attenzione al settore del basso Tirreno, fino alla Sicilia occidentale, dove troveremo gli ultimi effetti della rovinosa perturbazione che ha causato il disastro nelle Marche nella notte tra il 15 ed il 16 settembre.

Il maltempo ha dato vita ad una bomba d’acqua che si è riversata soprattutto sulla provincia di Ancona e in particolare nella zona di Senigallia. Attualmente sono 10 le vittime della tragedia, tuttavia il bilancio è ancora provvisorio, visto che 4 persone sono ancora disperse, tra cui un bambino. Non era prevista alcuna allerta per la regione. Domenica 18 è previsto un netto e generale miglioramento, con il ritorno del sole, ma senza afa.