Successo inaspettato per l’app Casoria Ambiente: i risultati

Lo scorso luglio è stata presentata presso l’Aula consiliare del Comune di Casoria la nuova app di Casoria Ambiente, uno strumento utile per avere informazioni sulla raccolta differenziata, sulle giuste modalità di conferimento dei rifiuti e di prenotare, in maniera veloce il ritiro degli ingombranti. In due mesi l’applicazione ha avuto un grande successo per un comune ancora agli inizi del percorso di digitalizzazione dei servizi pubblici.

L’idea della Casoria Ambiente S.P.A. è stata ottima soprattutto per il servizio del “Ritiro Rifiuti Ingombranti” per il quale sono importanti i numeri raggiunti in così poco tempo: oltre 500 richieste di ritiro tra “rifiuti ingombranti” e “sfalci e potature” e tempi di ritiro particolarmente ridotti grazie alla digitalizzazione del processo interno che facilita molto la lavorazione da parte degli operatori.

“Un esempio di innovazione e tecnologia – si legge su NapoliToday – alla quale è stato associato un importante studio del territorio oltre ad una adeguata formazione all’uso della tecnologia con campagne di sensibilizzazione sul territorio e tutorial sempre disponibili per i cittadini. Un modello da seguire anche per gli altri comuni italiani che sicuramente rappresenterà un caso studio importante per la realizzazione dei prossimi progetti del PNRR”.

Come funziona l’app

Questa app dà la possibilità ai cittadini di visitare il calendario della raccolta differenziata che ha raggiunto il 54%, inviare delle segnalazioni e richiedere il ritiro dei rifiuti ingombranti. Perciò è fondamentale l’aiuto degli stessi residenti perché grazie a loro si può fare la differenza. Il lancio di questa applicazione, inoltre, ha coinciso anche con il lancio del progetto di distribuzione dei kit per la raccolta differenziata in quattro punti della città (due a Casoria e due ad Arpino).

“L’applicazione rientra in un percorso di digitalizzazione che abbiamo iniziato da alcuni mesi, anche con il cambio d’identità visiva di Casoria Ambiente, con il logo e il portale nuovo. Abbiamo fatto tanto in questi mesi sugli indumenti usati, gli olii esausti e le deiezioni canine, la nostra prossima sfida è migliorare l’annoso problema del ritiro dei rifiuti ingombranti”, ha dichiarato Massimo Iodice, amministratore unico di Casoria Ambiente.