Apre a Milano il primo supermercato Esselunga ecosotenibile

Ha aperto a Milano il 157esimo supermercato del gruppo Esselunga che ospiterà anche una residenza sociale temporanea.
Da oltre dieci anni il Gruppo ha sviluppato una filosofia progettuale per la realizzazione dei nuovi negozi mirata alla loro sostenibilità ambientale. In particolare sono state utilizzate tecnologie energeticamente efficienti, sistemi di supervisione remota degli impianti ed infine interventi di efficientamento energetico mirati alla riduzione di CO2 immessa in atmosfera nonché di NOx (gas serra).

Approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili

Il polo logistico di Biandrate (NO) e i negozi di Varedo (MB) e Stezzano (BG) sono da tempo alimentati da energia elettrica acquistata attraverso il sistema europeo denominato “Garanzia d’Origine” (previsto dalla direttiva comunitaria 2009/28/CE), che proviene esclusivamente da fonti rinnovabili.

Nei negozi di nuova costruzione vengono utilizzati pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. Ogni nuova apertura prevede un impianto della potenza minima di 120 Kwp. La riduzione di CO2 immessa in atmosfera è stimata in oltre 60 tonnellate di CO2 per impianto con l’obiettivo di arrivare ad una copertura di energia prodotta con fonti rinnovabili di oltre il 5% del fabbisogno energetico del negozio.

Progetti di centrali frigorifere “full green” in linea con la Direttiva F Gas

Nell’ambito del progetto di ristrutturazione del negozio di Milano viale Papiniano è stata realizzata la prima centrale frigorifera che utilizza l’anidride carbonica per la media e bassa temperatura; questa particolare tecnologia consente di realizzare sistemi di refrigerazione commerciale che utilizzano fluidi refrigeranti naturali (come l’anidride carbonica) ad impatto ambientale nullo.

Per quanto riguarda l’efficienza energetica si stima una diminuzione dei consumi energetici giornalieri dal 5% al 10% e una riduzione delle emissioni di CO2 di oltre 400 tonnellate in dieci anni.

Progetti di riduzione dei consumi e delle emissioni

Il Gruppo è da tempo impegnato nell’ottimizzazione dei consumi e riduzione delle emissioni attraverso una serie di soluzioni tecniche applicate nell’ambito della gestione di impianti e attrezzature per la refrigerazione, riscaldamento e climatizzazione nonché per le fonti luminose. Ad esempio, sono state installate sugli impianti frigoriferi le valvole di espansione a regolazione elettronica al fine di ottimizzare il funzionamento dei compressori frigoriferi con una sostanziale riduzione dei consumi elettrici; per l’illuminazione dei negozi di ultima generazione, oltre all’utilizzo di tubi fluorescenti ad alta efficienza, vengono utilizzati corpi illuminanti a tecnologia LED per l’illuminazione di insegne esterne, dei parcheggi interrati, dei banchi refrigerati della sala vendita e nelle aree logistiche.

L’illuminazione LED ha determinato un ambiente luminoso caratterizzato da una maggiore sicurezza e vivibilità. Con una luce più brillante si è creato inoltre un ambiente più vivace che contribuisce a migliorare l’attenzione degli operatori. Grazie all’utilizzo massivo dei LED si evita l’emissione di circa 100 tonnellate di CO2 all’anno per negozio.

Nell’insediamento produttivo di Parma sono stati eseguiti degli interventi impiantistici di relighting per l’eliminazione dei tradizionali corpi illuminanti a scarica con corpi a tecnologia LED che hanno prodotto un risparmio energetico di circa 100 Mwh annui e conseguentemente evitato l’immissione in atmosfera di oltre 50 tonnellate di CO2 all’anno.

Nei negozi di Parma (via Traversetolo e via Emilia Est) sono stati eseguiti degli interventi impiantistici (relighting sala vendita e parcheggi, fotovoltaico) che hanno prodotto un risparmio energetico di circa 700 Mwh e hanno evitato l’emissione di oltre 300 tonnellate di CO2.

Per la climatizzazione dei negozi vengono utilizzate in abbinamento pompe di calore e caldaie a condensazione e il relativo impianto è gestito dal sistema di supervisione che, in funzione delle temperature esterne e quindi della maggiore efficienza, determina il tipo di sistema da utilizzare. Inoltre i motori elettrici delle unità di trattamento aria e le pompe di circolazione dei fluidi sono gestite tramite inverter.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

FederBio sulla ricerca SWG: il 52% degli italiani acquista bio

Più biologico, meno spreco e packaging. La maggioranza degli italiani è convinta che l’occupazione e

Redazione 22-03-2019

Fondazione Pubblicità Progresso e Gruppo CAP insieme per l’oro blu

Fondazione Pubblicità Progresso e Gruppo CAP uniscono forze e competenze per sensibilizzare la comunità sul

Redazione 22-03-2019

Milano, città ecosostenibile: la Green City Map in distribuzione a MCE In the City

Tra le città europee Milano è quella che negli ultimi decenni ha accolto maggiormente la

Redazione 22-03-2019

Unisciti al “Keep clean and run+”, il plogging piu’ lungo d’Italia

Non solo il Keep Clean and Run+ (KCR+) è l’eco-trail contro l’abbandono dei rifiuti (littering)

Redazione 22-03-2019

La Giornata Internazionale delle Foreste 2019 si declina in “Foreste ed Educazione”

21 marzo 2019 è la Giornata Internazionale dedicata alle Foreste e il PEFC Italia come

Redazione 21-03-2019

Oggi il Treno Verde di Legambiente in sosta a Rimini

La necessità degli investimenti per la mobilità collettiva in Emilia Romagna, lo stato dell’arte sui

Redazione 20-03-2019

La V tappa a Catania per il Giro d’Italia della CSR

Questa settimana vi aspettiamo a Catania per la 5° tappa del Giro d’Italia della CSR.

Redazione 19-03-2019

“Plastic free” di NaturaSì e Legambiente” presentato il 20 a Roma

La plastica squilibra gli ecosistemi marini e inquina l’ambiente. L’Italia è il paese in Europa

Redazione 19-03-2019