Aree verdi piantumazione

Aree verdi: riqualificati 3 milioni di mq e piantati 322 mila alberi

Riqualificare le aree verdi significa rendere le città più vivibili e respirabili e restituire agli abitanti spazi di aggregazione, di svago, di gioco, di relax. Vuol dire anche dare un aiuto concreto alla biodiversità e assicurarsi la presenza delle api e altri impollinatori.

Mosaico Verde, campagna promossa da AzzeroCO2 e Legambiente ha raggiunto grandi obiettivi in questi 5 anni di attività piantando 322.000 alberi in 17 regioni che hanno consentito l’assorbimento di circa 226.000 tonnellate di CO2 e 3 milioni di mq di aree verdi hanno un volto nuovo, tutto con il coinvolgimento di oltre 100 Comuni e 20 Enti Parco.

I dati sono stati presentati nel corso dell’evento “I grandi cambiamenti cominciano da piccoli alberi” tenutosi a Roma il 25 maggio, durante il quale AzzeroCO2 ha illustrato i risultati raggiunti tra il 2018 e il 2023 grazie alla cooperazione tra pubblico e privato.

In questi anni abbiamo avuto la conferma di quanto importante sia il percorso che abbiamo intrapreso, dei benefici che questo comporta e di quanto, se correttamente progettato, possa svilupparsi ed evolversi – ha dichiarato Sandro Scollato, Amministratore delegato di AzzeroCO2 – Mosaico Verde non è mai rimasto uguale a sé stesso, perché i tempi che viviamo non sono mai uguali: nel tempo si è arricchito, aggiungendo maggiore ricerca, maggiori soluzioni, maggiore innovazione. Non piantiamo semplicemente alberi, semmai cerchiamo di moltiplicare il valore complesso che possiedono: ambientale, per la loro evidente capacità di contribuire ad un mondo più sostenibile; economico, per la possibilità di sviluppo del territorio favorendo la crescita di un indotto green; sociale, perché dagli alberi passa anche l’uguaglianza e la cultura della protezione del bene comune. Sicuramente gli alberi, da soli, non creeranno un mondo equo, non fermeranno il cambiamento climatico o non saranno l’unica soluzione per affrontare un’emergenza globale che porta il Pianeta sempre di più in sofferenza, ma senza di loro non raggiungeremmo i nostri obiettivi in materia di clima e biodiversità.

Aree verdi, i punti chiave di Mosaico Verde

Mosaico verde è il progetto che si occupa di valorizzare il patrimonio naturale e culturale in un paese in cui le foreste si estendono per 12 milioni di ettari di territorio ma solo il 18% è protetto da un piano di gestione ad hoc (RaFItalia 2019 e Rapporto Ispra SNPA 2020). Ecco perché puntare sulla riqualificazione di ambienti naturali degradati e a volte poco accessibili significa restituire alle comunità la fruibilità dei patrimoni ambientali e culturali del Paese.

Tra il 2010 il 2022 si sono registrati in Italia 1.503 fenomeni climatici estremi che hanno provocato enormi danni con 780 Comuni colpiti e 279  vittime (Rapporto Città Clima 2022) motivo per cui è urgente mettere in sicurezza i territori anche attraverso nuove piantumazioni che mitigano le temperature estive, assorbono le sostanze inquinanti, rendono il suolo più stabile con le loro radici evitando il dissesto idrogeologico.

Determinante la valorizzazione della biodiversità e il recupero di specie autoctone anche con lo scopo di salvare le api, sentinelle dell’ambiente. Con Mosaico Verde si sono realizzate oasi con segnaletica e piante aromatiche e mellifere (orti, giardini, bee house) che possono offrire loro ospitalità e rifugio ma anche diventare percorsi educativi.

Secondo uno studio realizzato da AzzeroCO2 nel 2021 che presenta l’elaborazione di una metodologia per il calcolo del valore economico derivante dei servizi ecosistemici delle foreste, gli interventi realizzati con Mosaico Verde possono generare benefici per oltre un milione e 700 mila euro all’anno, valore che nell’arco dei cinque anni di attività è stimabile in circa 8,5 milioni di euro (L’Atlante delle foreste, 2021).

Il premio Life Terra Climate Awards 2022-2023

Il presidente di Legambiente ha consegnato ad AzzeroCO2 il premio Life Terra Climate Awards 2022-2023 per la categoria “Most Involved Tree Planting Partner”. Un premio che riconosce il contributo concreto della campagna Mosaico Verde nello sviluppo di iniziative di forestazione in Italia e all’interno del progetto europeo Life Terra, del quale AzzeroCO2 è sostenitore.

Siamo orgogliosi dei risultati straordinari raggiunti in questi 5 anni – ha dichiarato Stefano Ciafani, Presidente nazionale di Legambiente – Nel suo percorso, la campagna Mosaico Verde, ha anche sostenuto il progetto europeo Life Terra, di cui Legambiente è l’unica referente Italiana, con circa 19 mila alberi messi a dimora in diverse regioni e città italiane. Un impegno che ha coinvolto associazioni, enti pubblici e privati e cittadini e che ha come protagonista la natura. In questi anni, albero dopo albero, abbiamo reso le nostre città più verdi e resilienti ai cambiamenti climatici, ripristinato boschi e parchi in stato di abbandono, ricreato oasi naturali di biodiversità, offerto rifugio e ospitalità alle api e agli insetti impollinatori. Un punto di partenza e non di arrivo, che ci sprona a fare ancora di più, per contrastare la crisi climatica e garantire alle future generazioni un avvenire più sostenibile.

Il convegno è patrocinato da: Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Assessorato all’agricoltura, ambiente e ciclo dei rifiuti di Roma Capitale e ANCI.