autosufficienza energeticaL'Erbolario

Autosufficienza energetica, il Polo logistico L’Erbolario esempio di sostenibilità

Il Polo Logistico de L’Erbolario, l’azienda cosmetica con 4.800 punti vendita in Italia e 190 negozi in franchising, è un chiaro esempio di autosufficienza energetica. L’edificio industriale di classe energetica B, inaugurato nel 2012, ha una superficie calpestabile di 27.000 mq ed è riscaldato e raffrescato tramite un impianto che coniuga l’efficienza delle pompe di calore con l’inesauribile energia geotermica. Qui, nella sede lodigiana, il gas non si usa, anzi non esiste nemmeno il contatore.

L’azienda ha anche un parco fotovoltaico da 977 kWp (oggi in fase di ampliamento per altri 700 kWp) grazie al quale, soprattutto in estate, copre buona parte del proprio fabbisogno, integrando il resto con le fonti rinnovabili certificate, come l’energia del vento.

Autosufficienza energetica e taglio delle emissioni

L'Erbolario interno

Non solo autosufficienza energetica per L’Erbolario che in dieci anni ha anche evitato l’emissione di quasi 5 milioni di kg di CO₂ (5000 tonnellate), pari all’impatto di un bosco di oltre 35mila alberi. Risultati davvero encomiabili.

Il progetto di investire in energie alternative e sostenibili, nato dalla volontà di migliorare l’impatto ambientale della nostra attività produttiva, si rivela ancora più lungimirante oggi, nel momento in cui l’Italia intera sta affrontando una congiuntura davvero critica per quanto riguarda l’approvvigionamento di gas ed elettricità – afferma Franco Bergamaschi, fondatore de L’Erbolario – Siamo ancora più convinti che le risorse rinnovabili siano davvero il faro verso cui orientare, anche in futuro, il nostro modello di sviluppo aziendale.

E recentemente L’Erbolario si è aggiudicata il primo posto assoluto nella categoria Erboristeria & Benessere, sia come insegna fisica che web, nella quindicesima edizione del prestigioso riconoscimento che premia le insegne più amate dai consumatori, sia come retail fisico (per la sesta volta) sia come insegna web (per la terza volta).

L’Erbolario, 40 anni di storia a basso impatto

Fondata a Lodi nel 1978 da Daniela Villa e Franco Bergamaschi come piccola erboristeria artigiana è oggi un’eccellenza tutta italiana nel campo della cosmesi etica. Nel 2021 si è evoluta in Società Benefit e costante è il suo impegno nei confronti delle persone, degli animali e del pianeta. Nel 2002 si è dotata di un Sistema di gestione Ambientale certificato (UNI EN ISO 14001) mentre sicurezza ed efficacia dei cosmetici sono garantiti da test clinici supervisionati dall’Università degli Studi di Pavia. Fin dal 2005 tutte le attività agricole de L’Erbolario, rigorosamente biologiche, sono certificate da ICEA (Istituto per la Certificazione Etica Ambientale).
L’Erbolario aderisce allo “Standard Internazionale Stop ai Test su Animali” e tutti i prodotti sono garantiti da LAV – Lega Anti Vivisezione.