BioArch – L’ASILO SALUBRE COMPIE DIECI ANNI – Prima parte, di Gianni Terenzi

Era l’inizio del 2011 e un committente di prestigio mi diede in mano un progetto di massima e un capitolato tradizionale, chiedendomi di trasformarli in un prodotto finito green. E’ così che è iniziato un percorso di scelte progettuali e ambientali, utili non solo all’edificio in quanto tale ma soprattutto alla salubrità interna fondamentale per accogliere i più piccoli.

Siamo a Napoli e il protagonista dell’intervento è il “Nido dei bimbi”, l’asilo nido aziendale del Banco di Napoli, inaugurato nel Settembre 2011 e ideato per i bambini dei dipendenti del Gruppo Intesa Sanpaolo, realizzato all’interno di una corte di Palazzo San Giacomo, sede storica della Banca e del Comune, da secoli inserito nel centro geografico e storico di Napoli. Un nido progettato per ospitare 45 bambini di età compresa tra i 12 e i 36 mesi, con una superficie di circa 650 metri quadrati interni e 400 esterni, che si affaccia sui quattro lati della corte, con al centro uno spazio verde a giochi.

Asilo salubre esterno

Gli obiettivi pedagogici, architettonici e di salubrità ambientale interna, mi hanno portato ad utilizzare materiali esclusivamente naturali sia per la componente edilizia sia per la scelta delle finiture e anche per gli arredi. Tutte le superfici destinate a venire a contatto con i bambini sono state realizzate con materie prime vegetali e minerali totalmente esenti da solventi petrolchimici, resine acriliche e viniliche:
– il massetto è stato realizzato in calce idraulica naturale al 100%, un legante inorganico ottenuto dalla cottura di pietra calcare silicea pura che ha resistenze meccaniche superiori alle altre calci, senza nessuna aggiunta di cementi e per la sua alta traspirabilità e le sue proprietà antibatteriche;
– in calce anche tutto il ciclo degli intonaci, al posto della malta cementizia;
– la rasatura con stucco naturale in gesso senza nessun componente sintetico;
– le tinteggiature con pitture lavabili colorate solo con terre e pigmenti naturali, e che impiegano come legante materiali provenienti dal mondo agricolo, come latte fresco, caseina, albume e tuorlo d’uovo freschi, cera d’api, amidi, oli, bre vegetali, grassi ed estratti di agrumi.

Asilo salubre esterno

Tutti i prodotti bioedili utilizzati sono certificati da Anab (Associazione Nazionale BioArchitettura, www.anab.it), Inbar (Istituto Nazionale di BioArchitettura, www.bioarchitettura.it) e BioediliziaItalia (www.bioediliziaitalia. org) e sono stati scelti dalla Spring Color (www.springcolor.it), azienda pionieristica nel settore dell’ecoedilizia che realizza prodotti di qualità nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute delle persone.
Per la loro fornitura, ci si è avvalsi di EcoSmorzo (www. ecosmorzo.com), la prima rivendita del centro-sud interamente dedicata a prodotti e materiali edili naturali che non inquinano e non rilasciano sostanze velenose.

Arch. Gianni Terenzi

Progettazionecomunicazione

tecnico ufficiale certificazione di salubrità ambientale Biosafe

consulente tecnico efficienza energetica per l’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia

canale youtube www.youtube.com/c/ArchituttoTerenziINGREEN

website www.gianniterenzi.it

 

L’ultimo articolo di Gianni Terenzi BioArch: “Sapete come si dice lana in sardo?…BREBEY! E non è un caso”