Bonus animali domestici 2022: come richiederlo

Bonus animali domestici 2022: come richiederlo

Avere in casa un cane o un gatto comporta una serie di spese per il cibo, per l’assistenza sanitaria e per tante altre cose che alla fine dell’anno incidono sul bilancio familiare. Per questo motivo è stato ufficializzato il Bonus animali domestici 2022. Scopriamo insieme come funziona!

Il Bonus animali domestici 2022 può essere richiesto sul sito dell’Agenzia delle Entrate, senza limiti di ISEE. Per averlo c’è bisogno di avere la residenza sul territorio italiano, inoltre possedere un certificato che attesti di essere il proprietario di un animale.

Questo bonus prevede una detrazione fiscale pari al 19% dell’importo per spese veterinarie, interventi chirurgici, visite specialistiche, esami di laboratorio e acquisto di farmaci. Il limite detraibile è unico per tutte le spese veterinarie sostenute, indipendentemente dal numero di animali posseduti. La domanda per il bonus deve essere effettuata attraverso apposito modulo sul sito dell’Agenzia dell’Entrate: basta inserire le ricevute dei pagamenti per le spese veterinarie da portare in detrazione.

Per quanto riguarda i cani va presentata la documentazione relativa all’iscrizione all’Anagrafe Canina e quella relativa al microchip. Per i gatti invece, per i quali non c’è obbligo di microchip, o lo si fa o si presenta la fattura in caso di acquisto dell’animale. Nel 2022 l’importo è stato aumentato fino a 550 euro.

Animali domestici: altre novità

Italo ha deciso di migliorare l’offerta per chi viaggia insieme al proprio animale, aiutando gli spostamenti del padrone e del suo cane o gatto. Tra le offerte Italo con gli animali domestici infatti troviamo nuove fasce di prezzo che dipendono dalla lunghezza della tratta. Così si parte da 19,90 euro sulle tratte brevi come la Roma-Napoli o la Roma-Firenze. In questo modo si assicura l’opportunità di risparmiare e portare il proprio fido o micio sempre con sé.

Inoltre sono raddoppiati i posti a disposizione sui treni, saranno 5 sugli AGV di Italo (rispetto ai 2 precedenti) e 4 sugli Italo EVO (mentre prima anche qui erano solo 2). Se il cane è di taglia media o grande oppure il padrone non vuole farlo viaggiare in un trasportino è possibile selezionare l’opzione “Cane” dal motore di ricerca treni e comprare il servizio ad un prezzo più basso insieme al biglietto. Se il cane, gatto o altro animale è di taglia piccola invece può viaggiare in maniera gratuita.

Puoi consultare le nostre Guide

Cosa fare a Roma col cane 

Cosa fare a Milano col cane