Bonus idrico: cos’è e come richiederlo

Dopo il bonus bici arriva anche il bonus idrico. Da oggi 17 febbraio 2022 è possibile richiedere il bonus idrico tramite l’apposita piattaforma online https://www.bonusidricomite.it. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è il bonus idrico

Possono fare richiesta del bonus i maggiorenni residenti in Italia, titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale. Il bonus inoltre è riconosciuto nel limite massimo di 1.000 euro per ciascun beneficiario e può essere richiesto per una sola volta, per un solo immobile, per le spese effettivamente sostenute per gli interventi di efficientamento idrico. Il Ministero della Transazione ecologica ha reso note le modalità per usufruire del bonus.

Più precisamente come riportato dal Mite:

“Possono beneficiare del bonus i maggiorenni residenti in Italia, titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale, nonché di diritti personali di godimento già registrati alla data di presentazione dell’istanza, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari, che abbiano effettuato nel corso dell’anno 2021 interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di apparecchi di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua”.

Come richiedere il bonus idrico

Per procedere con la richiesta del bonus occorre accedere al portale dedicato https://www.bonusidricomite.it messo a disposizione dal Ministero della Transizione ecologica e seguire le istruzioni riportate.

Il ministero della Transizione Ecologica ha anche messo a disposizione un call center per qualsiasi informazione al numero 800090545.