Cambiamenti climatici Copernicus

Cambiamenti climatici, gennaio 2024 il più caldo mai registrato a livello globale

Nell’era dei cambiamenti climatici gennaio 2024 viene archiviato come il più caldo a livello globale con una temperatura media dell’aria superficiale di 13.14°C, 0.70°C al di sopra della media del periodo compreso tra il 1991 e il 2020 per il mese di gennaio e 0.12°C al di sopra della temperatura del precedente gennaio più caldo, quello del 2020.

I dati provengono da Copernicus Climate Change Service implementato dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine per conto della Commissione europea con il finanziamento dell’UE che pubblica bollettini climatici mensili relativi a:

  • temperatura superficiale dell’aria;
  • copertura del ghiaccio marino;
  • variabili idrologiche.

Cambiamenti climatici, i dati Copernicus

È ormai sotto ai nostri occhi come il surriscaldamento del pianeta stia impattando in modo disastroso sulla vita di miliardi persone. I dati sono sconcertanti: gennaio è l’ottavo mese di fila più caldo mai registrato con un + 1.66°C rispetto alla stima della media di gennaio per il periodo compreso tra il 1850 e il 1900, periodo di riferimento preindustriale.

La temperatura media globale degli ultimi dodici mesi (febbraio 2023 – gennaio 2024) è la più alta mai registrata, con 0.64°C al di sopra della media del periodo compreso tra il 1991 e il 2020 e 1.52°C al di sopra della media preindustriale tra il 1850 e il 1900. Al di fuori dell’Europa le temperature sono state nettamente superiori alla media:

  • in Canada orientale;
  • nell’Africa nord-occidentale;
  • nel Medio Oriente e nell’Asia centrale.

El Niño ha iniziato ad attenuarsi nel Pacifico equatoriale ma le temperature dell’aria marina in generale sono rimaste ad un livello insolitamente alto.
La temperatura media globale superficiale marina per il mese di gennaio su 60°S-60°N ha raggiunto 20.97°C, un record per il mese di gennaio, 0.26°C più caldo del precedente gennaio più caldo, quello del 2016, e il secondo valore più alto per qualsiasi mese nel set di dati ERA5, entro 0.01°C dal record dell’agosto 2023 (20.98°C).
Dal 31 gennaio, la SST giornaliera per 60°S-60°N ha raggiunto nuovi record assoluti, superando i precedenti valori massimi del 23 e 24 agosto 2023.