Cambiamenti climatici: il grido d’allarme degli scienziati Onu

Ogni anno gli scienziati Onu esperti in cambiamenti climatici riportano la situazione sul clima e le sue conseguenze sull’ambiente. Nel Sesto rapporto di valutazione, che sarà completato entro fine anno, gli esperti forniscono ai leader politici valutazioni scientifiche e strategie di adattamento. Quello che dicono gli scienziati Onu non è affatto positivo. L’aumento delle condizioni meteorologiche estreme come ondate di caldo, siccità e inondazioni, ha avuto alcuni impatti irreversibili, poiché i sistemi naturali e umani sono spinti oltre la loro capacità di adattamento.

Quali sono le conseguenze dei cambiamenti climatici

Questa situazione altamente critica investe tutto il pianeta e ha esposto milioni di persone a una grave insicurezza alimentare e idrica, in particolare in Africa, Asia, Centro e Sud America, nelle Piccole Isole e nell’Artico.

Nel rapporto gli scienziati ribadiscono a gran voce che è urgente assolutamente un’azione comune, coordinata e accelerata per adattarsi ai cambiamenti climatici; allo stesso tempo si devono ridurre in modo rapido e profondo le emissioni di gas serra.

A questo proposito il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres denuncia l’atteggiamento di non responsabilità dei leader mondiali nella lotta al riscaldamento globale rispetto alla sofferenza dell’umanità che è colpita dalle catastrofi. In particolare afferma che l’ultimo rapporto degli scienziati dell’Onu:

“è una raccolta della sofferenza umana e un atto d’accusa schiacciante del fallimento dei leader nell’affrontare i cambiamenti climatici. I colpevoli sono i più grandi inquinatori del mondo, che incendiano la sola casa che abbiamo”.