cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici: prevedere i cicloni tropicali da smartphone, il progetto da Londra

Come prepararsi ai futuri eventi climatici estremi che molto probabilmente aumenteranno? Una risposta arriva dal Grantham Institute for Climate Change dell’Imperial college di Londra, con un progetto innovativo per contrastare i cambiamenti climatici basato sull’utilizzo di una rete di smartphone.

Il progetto ha la firma del professore Ralf Toumi, il quale ha avuto l’idea di coinvolgere anche le persone comuni, per aiutare i governi di tutto il mondo a non farsi trovare impreparati davanti ai fenomeni atmosferici catastrofici che seguiteranno ad essere la nostra quotidianità. Vediamo allora su cosa si basa questa soluzione innovativa, pensata per far fronte alla crisi climatica e alla quale tutti possono collaborare.

Cambiamenti climatici: la soluzione di Ralf Toumi

Il professore Ralf Toumi è specializzato nei cicloni tropicali, un fenomeno metereologico che, a causa della crisi climatica, si sta verificando con più frequenza in molte aree del pianeta. Il progetto del professore nasce dall’idea di dover prevedere l’evoluzione futura dei cicloni, in termini di frequenza e intensità. Sappiamo infatti che questo tipo di fenomeno atmosferico violento, si verifica a causa dell’innalzamento delle temperature e con questa soluzione tecnologica si vuole provare a capire in anticipo dove il ciclone colpirà.

Secondo lo studio di Londra sulla frequenza dei cicloni, sarà un algoritmo a simulare centinaia di cicloni virtuali, con tutte le loro caratteristiche e, cosa fondamentale, con l’introduzione delle variabili dovute alla crisi climatica in corso. La vera novità è che questi tipi di modelli statistici potranno girare facilmente anche sugli smartphone come ci spiega Ralf Toumi:

Se volessi usare il supercomputer dell’Imperial College dovrei mettermi in fila e aspettare il mio turno. Usare la rete di smartphone ci permette invece di accedere a una straordinaria potenza di calcolo, in modo semplice, privo di burocrazia e continuativo.

Gli smartphone inoltre sono un oggetto comune che tutti utilizzano, motivo in più del successo di questo progetto che promette un coinvolgimento collettivo delle persone comuni, su un tema così importante come quello dei fenomeni atmosferici violenti causati dai mutamenti legati al clima, fenomeni che se si avrà la possibilità di annunciarli salveranno vite.