Carrozze a trazione animale

Carrozze a trazione animale, la camera boccia l’emendamento per la tutela dei cavalli

La Lega boccia in Commissione Trasporti alla Camera l’emendamento che elimina le carrozze a trazione animale dalle vie delle nostre città, i cavalli rimarranno a soffrire per le strade senza nessuna tutela, continueranno con il caldo e con il freddo a portare in giro botticelle e turisti nonostante anni di proteste, di petizioni, di manifestazioni, di denunce di cittadini e associazioni tutti contrari all’anacronistico sfruttamento.

Ormai è chiaro a tutti che la Lega a livello nazionale è il partito anti-animali per eccellenza – dichiara il presidente di Gaia Animali & Ambiente Edgar Meyer – La Lega, oltre a godere nel vedere i cavalli in mezzo al traffico cittadino, è l’unico partito che ostacola l’iter della proposta di legge -firmata da parlamentari di tutto l’arco costituzionale Lega esclusa- che inasprisce le pene per maltrattamento e uccisione di animali. Quindi la Lega evidentemente vuole che dei delinquenti continuino impuniti a bruciare vivi cani, a scuoiare gatti, ad ammazzare capre a calci e bastonate senza conseguenze.

Carrozze a trazione animale, ripresentare la proposta

Respinto dalla relatrice leghista on. Elena Maccanti, con l’ok del ministro Salvini, l’emendamento dell’Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali e la tutela dell’ambiente, che avrebbe abrogato l’art.70 del Codice della strada e quindi eliminato di fatto il servizio di piazza con veicoli a trazione animale. La proposta di riforma sarà comunque ripresentata in aula.

Soprattutto nelle città caratterizzata da traffico e velocità, da pavimentazioni scivolose e sconnesse e grande caldo in estate non è possibile garantire il benessere dei cavalli ma nemmeno la sicurezza dei passeggeri che scelgono questi mezzi, dei pedoni e dei conducenti dei veicoli a motore.

L’esempio della Reggia di Caserta

Come esempio virtuoso e replicabile citiamo Caserta dove nella fastosa Reggia, al posto dei cavalli, si usano le golfcar elettriche, non solo una decisione a favore degli animali ma anche un segnale di sensibilità ecologica vista la scelta di mezzi a zero impatto.