Raccolta carta e cartone

Carta e cartone, se ne raccolgono 3,6 mln di tonnellate ogni anno, i dati Comieco

Oltre 3,6 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte ogni anno e 3,5 milioni di tonnellate di CO2 di emissioni evitate grazie al riciclo che per gli imballaggi è stabilmente sopra l’80%. Dati che parlano chiaramente: la filiera cartaria consolida la sua leadership e supera gli obiettivi UE al 2025 (già vicini anche al target 2030 dell’85%).

Un settore che si conferma capace di generare crescita e sviluppo e che potrà avere un ulteriore impulso con gli investimenti legati al PNRR con carta e cartone riciclati protagonisti della transizione.

Ad Ecomondo Comieco ha saputo raccontare la filiera di carta e cartone attraverso l’area del Paper District creata per presentare il lavoro collettivo delle diverse anime del settore che ogni giorno si impegnano per dare nuova vita agli imballaggi conferiti correttamente dai cittadini. Un racconto “circolare” reso possibile dalla presenza di oltre 20 aziende che hanno trattato argomenti come la tracciabilità digitale, l’innovazione e la progettazione degli imballaggi, il riciclo degli imballaggi nella ristorazione veloce, le strategie delle aziende per la valorizzazione dei materiali in ottica di sostenibilità ed economia circolare.

Carta e cartone, il voto del Parlamento Europeo

I numeri legati al riciclo rendono l’Italia protagonista in Europa e il Parlamento Europeo in occasione del voto sugli imballaggi lo ha rimesso al centro delle politiche del Green New Deal in vista della negoziazione interistituzionale con il Consiglio e la Commissione europea che partirà a gennaio.

Approvata la deroga per gli obiettivi di riuso vincolanti qualora si raggiunga il target dell’85% che riguarda anche gli imballaggi cellulosici compositi, ossia quelli costituiti da più del 10% di materiale non cartaceo.