Casale della Massima, firmato l'accordo tra il IX Municipio e RomaNatura

Casale della Massima, firmato l’accordo tra il IX Municipio e RomaNatura

Titti Di Salvo, presidente del IX municipio Roma Eur, e Maurizio Gubbiotti, Presidente dell’Ente Regionale RomaNatura, hanno firmato un accordo che permetterà di mettere a disposizione del territorio e dei suoi cittadini il Casale della Massima.

Il Municipio avrà così la possibilità di avere una sala matrimoni e le persone degli uffici dello stato civile avranno modo di lavorare in un ambiente più adeguato. Anche questo è sinonimo di prendersi cura del territorio e delle persone. Aggiunge Maurizio Gubbiotti:

Con molto piacere come Parco abbiamo raccolto la proposta da parte della Presidente Titti Di Salvo, apprezzandone impegno e sensibilità nei confronti delle aree protette di una collaborazione, che nei prossimi mesi metterà in campo una serie di azioni a favore della sostenibilità ambientale e sociale.

Un posto bello e importante come il Casale della Massima che grazie a questa collaborazione sarà anche un punto informativo e di partecipazione del Parco.

Altre news

Oltre a Casale della Massima, lo scorso 10 novembre RomaNatura e Rete Volontari in Sinergia hanno firmato un accordo a cui prendono parte molte realtà territoriali, Cardio Salus, Casotto Monte Ciocci, Giacomo Vidiri, Hell Valley, In Cammino con Gustamundo, Libera Accademia di Roma, Liberamente, LumbeLumbe Onlus, Muovi Municipio I Roma centro operanti nei Municipi I, XIII, XIV e XV.

Con questa iniziativa si vuole promuovere la nascita di attività per la salvaguardia dell’ambiente. Rete Volontari in Sinergia vuole creare un modello di intervento basato sul dialogo continuo con le realtà istituzionali sul territorio che generi una coprogettazione dinamica tra le persone, enti della società civile e istituzione. L’obiettivo di questo progetto è la condivisione di buone pratiche, risorse e volontari per aumentare l’impatto dei progetti e il credito da spendere verso le istituzioni. Per la Riserva di Monte Mario ci sarà un tavolo di confronto con numerose associazioni del territorio per migliorare gli spazi comuni.