CCPB al SANA: le opportunità del settore bio, sempre in crescita

Il futuro del cibo, il suolo in agricoltura biologica, il legame tra alimento e cosmetico biologico: CCPB partecipa al SANA, il salone internazionale del biologico e del naturale, alla Fiera di Bologna da venerdì 8 a lunedì 11 settembre, con tre convegni su temi di stretta attualità.
Nell’ultimo anno i consumi del biologico sono aumentati del 10,5%: sempre più italiani fanno una abituale spesa di prodotti bio. Allo stesso tempo, aumentano le aziende certificate e le superfici coltivate con i metodi dell’agricoltura biologica. In questo scenario, CCPB, organismo di controllo e certificazione, propone una serie di convegni che affronteranno diversi temi, dal biologico come cibo del futuro alle nuove tecniche agricole sostenibili, fino ad arrivare alla cosmesi biologica e naturale.

PROGRAMMA CONVEGNI
Per questa edizione del SANA, CCPB sarà presente sia nell’area food (padiglione 21, stand A55/B56), che nell’area cosmesi e benessere (padiglione 25, stand A61/B66).

Il futuro del cibo: il bio c’è

Venerdì 7 settembre ore 10.30, Sala Bolero, blocco B
Quale sarà il futuro del cibo? Un argomento vasto, che in questo appuntamento affrontiamo parlando di agricoltura biologica, economia circolare, insetti, e tecnologie per la sostenibilità. Ne discutiamo con Alce Nero, Barilla, Coop Italia, Crea, Dalma Mangimi, Life Cycle Engineering, LIPITALIA2000, Skretting.

Il suolo in agricoltura biologica: biodiversità, fertilità, carbon sin

Venerdì 7 settembre ore 14.30, Sala Allegretto, centro servizi blocco C
Ancora una volta le strategie per il futuro dell’agricoltura sostenibile non possono che partire dal suolo. Come renderlo più ricco, più vario, più fertile e meno soggetto all’inquinamento umano sono le sfide dei prossimi decenni.

Dall’alimento al cosmetico biologico

Sabato 8 settembre ore 11, Sala Melodia, centro servizi blocco B
Cosa lega il mondo del biologico alimentare e del cosmetico? Naturalmente la certificazione. Se in entrambi i settori la materia prima agricola è centrale, solo controlli e analisi in campo e in laboratorio, negli impianti di trasformazione e negli uffici, possono dare le giuste garanzie al mercato e ai consumatori. Il SANA da sempre abbraccia i due mondi favorendo l’incontro tra esperti e addetti ai lavori.
I numeri del biologico
Proprio l’Osservatorio SANA ci dice come circa il 90% delle famiglie italiane acquista biologico almeno una volta all’anno, e oltre il 25% tutte le settimane. Il mercato interno si attesta sui 3,5 miliardi di euro di fatturato, mentre l’export di prodotti biologici italiani arriva a 2 miliardi di euro. Oltre ai consumi crescono anche le aziende, che sono ormai 80.000, e le superfici coltivate: nel 2017 è stata superata la soglia dei 2 milioni di ettari e il 14,5% della superfice agricola italiana è bio.
La certificazione del bio
Ormai il biologico è uno dei punti di forza dell’agroalimentare italiano, perciò la certificazione è un servizio di fondamentale importanza – dichiara Fabrizio Piva, amministratore delegato di CCPB –. Il biologico, infatti, basa la sua forza non solo sulla qualità e salubrità degli alimenti, ma soprattutto sulla credibilità di prodotti garantiti. Chi certifica deve allora avere un livello di alta professionalità, competenza e autorevolezza per trasmettere questi valori al mercato e ai consumatori.
Cosa fa CCPB
CCPB è un organismo di certificazione e controllo dei prodotti agroalimentari e “no food” ottenuti nel settore delle produzione biologica, eco-compatibile ed eco-sostenibile. Le aziende certificate da CCPB sono circa 13.000, di cui oltre 11.500 nel settore biologico, e fanno riferimento ad affermati gruppi agroalimentari, al comparto della grande distribuzione, a piccole e medie imprese del settore agricolo ed alimentare e a diverse società emergenti. Un terzo del fatturato complessivo della produzione biologica italiana (3,1 miliardi di euro) è certificato da CCPB.

Ulteriori informazioni, foto e aggiornamenti in tempo reale si possono trovare sui profili social Facebook e Twitter di CCPB.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

Comune di Matera e Terna: firmato protocollo per liberare la città dai tralicci

Il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, e l’Amministratore Delegato di Terna, Luigi Ferraris, hanno

Redazione 17-06-2019

Sapienza pensa sostenibile – Roma 17 e 18 giugno Orto Botanico

Lunedì 17 giugno alle 14.30, presso il Museo Orto Botanico, si terrà la prima giornata

Redazione 14-06-2019

I prossimi appuntamenti romani di Urban Experience tra talk e walkabout

A Roma, in sala Rome al MACRO Asilo (Via Nizza 138), giovedì 18 giugno alle

Redazione 13-06-2019

NOVAMONT PARTNER DI “FOOD INITIATIVE” DELLA ELLEN MACARTHUR FOUNDATION

Creare un’economia circolare che ridisegni il sistema alimentare globale nel rispetto del capitale naturale e

Redazione 12-06-2019

HAPPY SEA HAPPY EARTH: iniziativa plastic free al BaubeachR

Saranno quattro piene giornate di impegno e passione quelle che Baubeach®, attraverso l’omonima associazione, ha

Redazione 11-06-2019

EcoTyre e Marevivo: con PFU Zero a Gaeta raccolti oltre 3.200 kg di vecchi pneumatici

PFU Zero sulle coste italiane, la campagna di sensibilizzazione e di raccolta e recupero degli

Redazione 10-06-2019

Chiude il Festival dello sviluppo sostenibile 2019: 1059 eventi e decine di mln di persone raggiunte

Si chiude a Roma il Festival dello sviluppo sostenibile 2019. Con 1059 eventi organizzati su

Redazione 07-06-2019

Il Gruppo Chiesi diventa una B Corporation certificata

Chiesi, il Gruppo farmaceutico internazionale focalizzato sulla ricerca (Gruppo Chiesi) annuncia oggi di essere una

Redazione 07-06-2019