CCPB: i numeri della crescita del biologico a BioFach 2015

“Il successo del bio non tocca più solo l’alimentare” commenta Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB, “il mercato dei cosmetici biologici e naturali è salito del 13,5% nel 2014 con una quota che arriva all’8,3%, nel tessile bio lo standard internazionale GOTS registra un incremento del 1,8% delle aziende licenziatarie e del 18,8% dei siti produttivi certificati”.
Il food comunque rimane protagonista. Ecco in sintesi i dati diffusi da Ifoam (International federation of organic agricolture movements – 2013) per a BioFach/Vivaness, la fiera internazionale del bio, a Norimberga fino a domenica:
 72 miliardi di dollari di fatturato mondiale (circa 55 miliardi di euro), il 10% in più del 2012
 43,1 milione ettari coltivati con metodo biologico in tutto il mondo, 5,6 più rispetto al 2012
 2 milioni di produttori
Lino Nori, presidente Consorzio il Biologico, sottolinea il ruolo dell’Italia, “che è uno degli 11 paesi al mondo che coltivano bio più del 10% delle loro terre: siamo protagonisti e abbiamo tutte le potenzialità per esserlo ancora di più nel futuro”.
Fino al 14 febbraio 2015 CCPB e Consorzio Il Biologico sono al BioFach – Vivaness con uno stand collettivo di 1000 metri quadri che ospita 45 aziende associate tra area food e cosmesi e all’interno un ristorante di prodotti biologici italiani. Per aggiornamenti e notizie in tempo reale il www.ccpb.it e i profili dei social network Facebook, Twitter e Instagram.
Ufficio Stampa CCPB
Filippo Piredda
pressoffice@ccpb.it
twitter@CCPB
www.facebook.com/CCPB.biologico