Oli essenziali rosmarino anti cellulite

Cellulite, oli essenziali e rimedi naturali per combatterla

La cellulite è una patologia degenerativa che interessa il tessuto adiposo sotto cutaneo. Anche nota come “pannicolopatia edematofibrosclerotica”, questa problematica risulta in alcuni casi sensibile all’utilizzo di oli essenziali e rimedi naturali.

Affinché gli interventi naturali si rivelino efficaci la tempistica sarà essenziale, oltre a operare qualche correzione alla propria alimentazione o allo stile di vita. Intervenire sulla cellulite è possibile in diversi casi, ma è importante non trascurare mai l’importanza di un regolare controllo medico.

Cellulite, cos’è

Già da quanto detto è possibile notare come la cellulite vada ben oltre il semplice inestetismo. Si tratta di una patologia vera e propria, con le sue cause e i suoi sintomi. Come detto si tratta di un disturbo degenerativo, che se non trattato subito può portare all’aggravarsi della sintomatologia.

Alla base del processo vi è un’alterazione del microcircolo, che porta a effetti negativi per quanto riguarda la vascolarizzazione e l’interazione del tessuto adiposo con l’organismo. Non si tratta di un problema legato esclusivamente all’accumulo di grassi, sebbene possa rappresentare uno dei fattori di rischio.

Cellulite: cause e sintomi

Gambe massaggio anti cellulite

Ecco perché risulta quantomai utile conoscere le cause e i sintomi della cellulite. Diamo quindi uno sguardo innanzitutto alla sintomatologia principale, così da poter individuare subito e in maniera chiara il problema già nelle primissime fasi.

Fondamentalmente i sintomi della cellulite prevedono la comparsa di leggere depressioni e avvallamenti sulla cute. Inizialmente più leggeri, con l’aggravarsi della situazione portano alla cosiddetta pelle “a buccia d’arancia”.

A cosa è dovuta la cellulite?

Passando invece a quelle che sono le cause, vediamo a cosa è dovuta la cellulite. Come anticipato il sovrappeso può rappresentare un fattore di rischio o un’aggravante, mentre assumono maggiore rivelanza le alterazioni linfatiche, ormonali e vascolari.

A livello ormonale può influire anche l’assunzione della pillola anticoncezionale, utilizzata anche ad esempio nel trattamento delle cisti ovariche o per regolarizzare il ciclo mestruale. Contribuiscono alla formazione della cellulite anche un’alimentazione scorretta, lo stress, alcune malattie e la sedentarietà. Negativo anche l’impatto della ritenzione idrica.

Differenza tra cellulite e ritenzione idrica

Per alcuni i problemi della cellulite e della ritenzione idrica tendono a sovrapporsi. È bene però sottolineare che non si tratta della medesima condizione, ma vi sono delle importanti differenze.

Molto utile per distinguere le due condizioni è una prova in particolare. Se pizzicando leggermente un po’ di pelle la parte dovesse schiarirsi per qualche secondo, tornando poi al suo normale colore, allora si tratterà di ritenzione idrica. Altrimenti, nel caso in cui comparisse la “buccia d’arancia” indicata poco sopra, allora si tratterà di cellulite.

Oli essenziali contro la cellulite

Oli essenziali

Veniamo ora a quelli che sono gli oli essenziali adatti a intervenire nei casi di cellulite ai primi stadi. Prima però un chiarimento doveroso, in quanto non tutti i livelli di questa patologia possono trarre evidenti benefici da un ricorso esclusivo ai rimedi naturali.

Più avanti dovesse progredire nel tempo, più alta sarà la necessità di intervenire anche con supporti prescritti dal proprio medico curante. In ogni caso il professionista sanitario può essere consultato per escludere possibili intolleranze o per controindicazioni specifiche in merito alle soluzioni naturali scelte.

Olio essenziale di rosmarino

L’olio essenziale di rosmarino è tra i più consigliati per la riattivazione del microcircolo. Se applicato con la giusta tecnica di massaggio aiuta sia a contrastare la patologia che a ridurre i livelli di stress. Controindicato durante la gravidanza.

Olio di ginepro

Contro la cellulite si rivela utile anche l’olio essenziale di ginepro, che la doppia funzione di stimolare il microcircolo e di contrastare la ritenzione idrica. L’ideale per un benefico massaggio drenante.

Cellulite, combatterla con l’olio di cipresso

Questo particolare olio essenziale dispone di proprietà drenanti e diuretiche. Grazie alle sostanze contenute nell’olio di cipresso si attiva anche un’azione vasocostrittrice, a beneficio delle gambe stanche e soggette a cattiva circolazione periferica.

Olio essenziale di limone

Entriamo nel mondo degli oli essenziali a base di agrumi con quello ottenuto dai limoni. Oltre a stimolare la circolazione periferica si occupa di ridurre i segni del tempo sulla pelle e di riequilibrare le cute grassa.

Anticellulite, olio essenziale di pompelmo

L’olio essenziale di pompelmo si rivela un ottimo modo per riattivare il metabolismo e per rassodare la pelle. Condivide uno dei suoi principi attivi, il geraniolo, con il prossimo olio in elenco.

Olio essenziale di geranio

Eccoci infine all’olio essenziale di geranio, la cui azione anticellulite si basa proprio sul geraniolo (di cui è ricco). Contribuire a rassodare la pelle, stimola la cicatrizzazione dei tessuti e la circolazione sanguigna. Effetti benefici anche contro la ritenzione idrica.

Cellulite, rimedi naturali

Pungitopo, gingko biloba, tisane drenanti e massaggio con i fondi del caffè sono altri rimedi naturali spesso consigliati per il trattamento della cellulite. Ricordiamo però che è essenziale consultare il proprio medico per valutare la gravità della condizione e la necessità di ulteriori trattamenti.

Alimentazione e stile di vita contro la cellulite

Qualche consigli infine per quanto riguarda l’alimentazione e lo stile di vita. Mangiare sano è essenziale in questo caso, a cominciare dal consumo di frutta e verdura e dall’assunzione limitata di sodio. Positiva anche la rinuncia alle bevande alcoliche.

Per quanto riguarda lo stile di vita è consigliato il praticare con regolarità esercizio fisico, soprattutto quello a beneficio della circolazione delle gambe. Opportuno anche dire basta al fumo e avere orari del sonno piuttosto regolari e sufficienti (almeno 7-8 ore di riposo notturno).