Coldiretti Lombardia: perdita di 3 miliardi per ristoranti e agriturismi

Con l’aumento dei contagi sono state tante le disdette per le vacanze ma anche per le brevi uscite fuori casa, come dichiarato da Coldiretti Lombardia. Le spese degli italiani per bar, ristoranti, hotel e agriturismi sono calate bruscamente in quest’ultimo periodo, con una conseguente perdita in questo settore. Nel 2021 si è ridotta di circa 3 miliardi di euro la spesa degli italiani per ristoranti e agriturismi, rispetto a prima della pandemia nel 2019. Una situazione di difficoltà che si trasferisce a cascata anche sulle aziende fornitrici di prodotti agricoli e alimentari.

Per quanto riguarda le festività appena passate secondo Coldiretti a livello nazionale, solo il 14% dei cittadini ha deciso di festeggiare il Capodanno fuori al ristorante, in trattorie e negli agriturismi. Una percentuale davvero bassa. A questo si aggiunge il fatto che sono state moltissime le disdette last minute.

A livello nazionale sempre secondo Coldiretti Lombardia “si registra peraltro il boom  delle consegne a domicilio favorito dal crescente numero di italiani in isolamento o in quarantena, senza dimenticare quanti organizzano pranzi e cene nelle case perché non dispongono di green pass rafforzato necessario per mangiare fuori.”

Le innumerevoli disdette a ristoranti e hotel, ha di fatto comportato una grossa perdita soprattutto durante il periodo festivo appena passato. Ciò ha determinato il mancato acquisto di cibi e bevande da parte della ristorazione, per un valore di circa 5 miliardi che colpisce ben 740.000 aziende agricole e 70.000 industrie alimentari presenti nella filiera agroalimentare italiana.