CONOU: Green Economy Report 2016, raccolta e rigenerazione a livelli record

Oltre 177mila tonnellate di olio lubrificante usato raccolte nel 2016, il 98% delle quali avviate al riciclo tramite rigenerazione: sono alcuni dei dati che emergono dal Green Economy Report del Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati (CONOU), curato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e presentato oggi nel corso di Ecomondo.
In un solo anno la raccolta è passata da 167mila a 177mila tonnellate: un aumento del 7% che ha avuto importanti ricadute in termini di salvaguardia ambientale; se fossero state tutte sversate in acqua, queste 10mila tonnellate avrebbero potuto inquinare una superficie pari a 50 volte il Lago di Garda. L’incremento è dovuto anche al consumo di lubrificanti nel nostro Paese, che dopo anni di flessione ha registrato nel 2016 un aumento del 4,4%.

Le imprese del sistema CONOU hanno recuperato il 44% del totale immesso al consumo in Italia: un dato vicino al 100% del potenziale raccoglibile, considerando che una parte rilevante degli oli si consuma durante l’utilizzo. Delle 177.000 tonnellate di oli usati gestite, 173.000 (il 98%) sono state conferite alle imprese di rigenerazione operanti nel sistema consortile; ciò ha consentito la produzione di 116mila tonnellate di basi rigenerate e 32mila tonnellate di prodotti come bitumi e gasoli. La percentuale di oli avviati alla rigenerazione si è confermata a livelli record, rafforzando ulteriormente il primato europeo dell’Italia in questo particolare settore: il nostro Paese ha già superato, con ben 8 anni di anticipo, la soglia dell’85% prevista dal Pacchetto sull’Economia Circolare di Bruxelles. Gli oli usati avviati a recupero nel 2016 hanno inoltre consentito, grazie alle importazioni di greggio evitate, un risparmio di circa 47 milioni di euro sulla bilancia petrolifera.

I risultati del CONOU hanno contribuito a ridurre, in misura significativa, anche le emissioni di CO2 e i consumi di acqua, materia e suolo, dando vita a un bilancio ambientale netto positivo misurato attraverso quattro parametri: 40 mila tonnellate di emissioni di CO2 equivalente evitate (Carbon footprint), un contributo pari alle emissioni medie di 24 mila veicoli del parco circolante nazionale; 473 mila metri cubi d’acqua risparmiati (Water footprint), un volume equivalente a 190 piscine olimpioniche; 240 mila tonnellate di risorse naturali, fossili e minerali, non consumate (Material footprint), un peso che avrebbe bisogno di 10 mila autobotti per essere trasportato; 717 ettari di territorio risparmiati (Land footprint), una superficie di territorio che consentirebbe la produzione di circa 2.500 tonnellate di grano.

“Questi numeri – spiega il Presidente del CONOU, Paolo Tomasi – testimoniano tutti i vantaggi della circular economy degli oli minerali usati gestiti dal Consorzio. Negli ultimi mesi è cambiato il nostro nome e sono diventati ancora più forti il progetto, l’innovazione e il gioco di squadra; lo dimostra il deciso aumento dei quantitativi di raccolta, unito a una qualità che si mantiene alta consentendo una percentuale di rigenerazione vicina al 100%. CONOU sarà espressione di una filiera che punterà sempre a migliorarsi: in questi anni siamo cresciuti tutti insieme e vogliamo incrementare ulteriormente le nostre performance”.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

Rapporto Eco Media 2018: i risultati il 19 dicembre a Roma

L’ambiente e la sostenibilità fanno notizia? L’appuntamento è per il 19 dicembre, a Roma, presso

Redazione 10-12-2018

MoRA, museo d’arte del riciclo inaugurato a Roma l’8 dicembre

Ad Amsterdam è stato inaugurato in ottobre il Fashion for Good, primo museo dedicato alla

Redazione 10-12-2018

Campus verdi e sostenibili nel mondo, buone pratiche a confronto a Firenze

Firenze capitale internazionale delle università “green”. L’11 e il 12 dicembre l’Ateneo fiorentino ospita il

Redazione 07-12-2018

Finanza Sostenibile per l’economia reale: il ruolo dei Sustainable Development Goals

Gran Premio Sviluppo Sostenibile si rivolge a operatori di banche, assicurazioni e società finanziarie, a

Redazione 07-12-2018

ISPRA: verso l’economia circolare, rapporto rifiuti urbani 2018. Il 10 a Roma

Il Convegno sarà introdotto dal Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e

Redazione 07-12-2018

10 ANNI DI SERR: CONSEGNATE LE PROPOSTE AL MINISTRO COSTA

“Grazie a questa pubblicazione potrò leggere e conoscere ulteriori azioni provenienti dal basso”. Così ha

Redazione 06-12-2018

L’Erbolario: mani e labbra screpolate a causa del grande freddo?

Mani e labbra screpolate a causa del grande freddo? L’Erbolario presenta due nuovi prodotti da tenere

Redazione 05-12-2018

SOIL4LIFE, progetto europeo per la salvaguardia del suolo

Sembrerà banale ricordarlo, ma senza suolo non si mangia. Senza tutela del suolo, si rischia

Redazione 04-12-2018