EcoWeekend a Milano: cosa fare il 30 e 31 luglio

Ecco gli eventi da segnare in calendario nella nostra guida Ecoweekend a Milano, cosa fare il 30 e 31 luglio 2022 nel capoluogo lombardo.

Per chi resta in città, anche per l’ultimo weekend di luglio abbiamo selezionato qualche luogo fresco e rigenerante da scoprire, come le oasi del WWF nei dintorni del capoluogo.

Cosa fare a Milano il 30 e 31 luglio: le mostre

Ultima chiamata sabato 30 luglio per vedere, alla Pinacoteca di Brera, la mostra Green Mood che mette in risalto il verde, un concetto oggi più che mai attuale. Il percorso “green” nei dipinti realizzati in diverse epoche da vari autori è anche uno spunto per riflettere sulle problematiche ecologiche più attuali. Dalle 16:30 alle 18, in via Brera 28.

Eventi gratuiti a Milano

Il 30 e 31 luglio arriva “Cascina Rock Summer Fest”, il festival di musica alla Cascina Casottello. Un’intera giornata dedicata alla musica live rock. Una serata musicale molto particolare: i concerti saranno eseguiti da una open jam session alla quale chiunque può partecipare con il proprio strumento. In via Fabio Massimo 19.

Ecoweekend, le oasi del WWF a Milano e dintorni

Dopo i parchi che vi avevamo consigliato la scorsa settimana, segnaliamo alcune tra le più belle oasi del WWF che si possono visitare nel territorio della città metropolitana di Milano. Tutte sono facilmente raggiungibili in treno o in macchina. Un patrimonio naturalistico da scoprire soprattutto d’estate, quando allontanarsi dalla città bollente per rifugiarsi nella natura è il giusto rimedio contro il caldo. Contattateli per accertarvi delle aperture. Eccole:

Bosco WWF di Vanzago

Uno dei rari casi di bosco di pianura ancora ben conservati esistenti nella Pianura Padana con esemplari centenari di rovere e di farnia, cui si alternano terreni agricoli, specchi d’acqua e zone umide occupate da canneto e varie specie vegetali protette. La fauna è abbondante. Tra i mammiferi è significativa la presenza del capriolo, del toporagno comune, del topo quercino. Numerose le specie di uccelli legate alle zone umide.

Via delle Tre Campane 21 – 20010 Vanzago (Mi)

Tel. 02 9341761 Centro Recupero Animali Selvatici  – Tel. 02 93549076 – boscovanzago@wwf.it  – www.boscowwfdivanzago.it.

Bosco Villoresi

L’Oasi del Bosco Villoresi si trova nel Comune di Carugate. Un bosco di farnie, olmo campestre, carpino bianco, sambuco nero, pallone di maggio, biancospino, rosa canina, che si estende per un ettaro. Presente uno stagno didattico di circa 300 mq. Nel comune di Trezzo sull’Adda si estende per circa 5,5 ettari nel Parco Adda Nord. E’ una zona umida con recupero di un ambiente caratteristico della media pianura padana.

Via Emilio Brasca, incrocio SP 2 – 20056 Trezzo sull’Adda (Mi) – Tel. 02 831331 – info@oasilefoppe.it – www.oasilefoppe.it

Il Caloggio

L’Oasi WWF Il Caloggio si trova nel Comune di Bollate. L’area si estende per circa 7 ettari e vi scorre il torrente Nirone, il corso d’acqua naturale con acque più pulite fra il Ticino e l’Adda.

Via Caloggio angolo Via Verdi – 20021 Bollate (Mi) – Tel. 02 831331 – ilcaloggio@wwf.it – www.wwf.it/lombardia

Levadina

L’Oasi Levadina si trova nel Comune di San Donato Milanese (Mi), nel Parco Agricolo Sud Milano, sulle sponde del fiume Lambro. All’interno dell’area, di circa 12 ettari, essenze vegetali autoctone e bacheche didattiche con pannelli illustrativi degli ambienti umidi e altri ausili utili alla fruizione.

Per visite guidate e attività didattiche contattare l’associazione Il Bradipo: tel. 333 9584890.

WWF Sud Milano: levadina@wwf.it –  www.comune.sandonatomilanese.mi.it.

Montorfano

L’Oasi di Montorfano si trova nel Comune di Melegnano (Mi). L’area di circa 4 ettari è un ex sito incolto lungo il fiume Lambro, ripristinato con la messa a dimora di alberi ed arbusti tipici della zona. Aperta tutto l’anno.

Per visite guidate e attività didattiche contattare l’Associazione Il Bradipo al 333 9584890.

Via Giuseppe Verdi snc, Ponte Cappuccina – 20077 Melegnano (Mi), sudmilanese@wwf.it – www.wwf.it/lombardia.

Parco delle Noci

L’Oasi del Parco delle Noci si trova nel Comune di Melegnano (Mi). Area di circa 4 ettari precedentemente degradata. Da oltre un decennio è in corso un progetto di recupero delle tipologie ambientali caratteristiche della pianura padana: il bosco igrofilo, il bosco mesofilo, la zona umida, le siepi e il prato da sfalcio.

L’Oasi è aperta nei fine settimana di primavera ed estate. Per visite guidate e attività didattiche contattare l’Associazione Il Bradipo al 333 9584890.

Via Don Minzoni snc – 20077 Melegnano (Mi) – parcodellenoci@wwf.it – www.comune.melegnano.mi.it – www.provincia.milano.it/parcosud

San Giuliano Milanese

Nell’omonimo Comune, si presenta come un vero e proprio bosco tra le case di circa 4 ettari e rappresenta un eccezionale polmone verde.

Per visite guidate e attività didattiche contattare l’Associazione Il Bradipo al 333 9584890.

Via De Nicola, di fronte al Municipio, Tel. 339 6441935 – sangiuliano@wwf.it – www.wwf.it/lombardia.

Zivido

Il Bosco di Zivido si trova nel Comune di San Giuliano Milanese (Mi). L’Oasi si estende per circa 9 ettari parallelamente alla via Emilia in corrispondenza della frazione di Zivido. Zona di grande potenzialità naturalistica con alternanza di aree boscate, prati, un corso d’acqua e un laghetto dove crescono essenze tipiche della pianura padana. L’Oasi, priva di recinzioni, è sempre aperta.

Via Brigate Partigiane angolo Via Emilia – San Giuliano Milanese (Mi)
Tel. 339 6441935 – sangiuliano@wwf.it – www.wwf.it/lombardia

tartaruga

Benessere e divertimento: cosa fare a Milano il 30 e 31 luglio

Ancora qualche proposta rinfrescante per chi resterà in città questo fine settimana. Se invece di un tuffo nel verde avete solo voglia di un tuffo in piscina (anche durante la settimana) ecco quelle aperte di sera visto il grande caldo:

  • Piscina Giulio Romano: la piscina comunale di Città Studi è aperta fino alle 21 tutti i giorni feriali di luglio, escluso il mercoledì. Con l’opzione Sunsetpool sarà possibile prendere un aperitivo a bordo piscina fino al tramonto. Ingresso a 3,50 euro.
  • La Piscina Saini, nelle vicinanze di Parco Forlanini, è aperta fino alle 21 tutti i martedì, mercoledì e giovedì di luglio. Dalle 18 il biglietto d’ingresso costa 3,50 euro.

A fine luglio prima di partire per le vacanze l’energia è ormai al minimo livello. Per ricaricarsi ma allo stesso tempo rilassarsi, arrivano in soccorso due giorni, il 30 e 31 luglio, dedicati al benessere e alle discipline olistiche. “Benessere Day” è la manifestazione organizzata dal festival “Oriente Day”, che ospita operatori olistici pronti a fare massaggi e trattamenti rigeneranti a chiunque lo desideri. Non mancano workshop e incontri di energizzazione, meditazione, rilassamento, yoga, Tai Chi. Dalle 11 al Parco Tittoni, ingresso gratuito con offerta libera.

Cosa fare a Milano nel weekend con i bambini

Sono tante le proposte della rassegna “Festival delle Arti per il Casva”, ai giardini del Monte Stella. Sabato 30 luglio, alle 16 è in programma il laboratorio di bolle di sapone giganti per tutti i bambini. A seguire alle 18 lo spettacolo “La molto horibile istoria del uomo senza testa”, interpretato dai burattini del Teatro del Corvo. In via Isernia 5.

Sabato e domenica tutta la famiglia può partecipare alla Caccia al tesoro al Museo di Storia Naturale. Una visita-gioco alle 11.30 in corso Venezia 55.

Dove comprare abbigliamento e accessori sostenibili

Si stima che una famiglia italiana media si disfi ogni anno di circa 20 kg di vestiti (senza considerare gli accessori) ormai superflui e che, di conseguenza, ne acquisti altrettanti.
Per invertire questa tendenza compriamo dejà-porté: in giro per negozi dell’usato a scovare pezzi anche degli anni’70 e ’80 a pochi euro, il tempo trascorrerà velocemente.

Oltre al famoso Mercatino dell’usato, franchising presente in tutta Italia, che espone su grandi spazi oggettistica, capi di abbigliamento, scarpe, borse, cinte, cappelli e sciarpe possiamo dare un’occhiata ai punti vendita di Mercatopoli, www.mercatopoli.it. E ancora:

Napoleone

In pieno centro storico, è dal 1975 un punto di riferimento per chi ha voglia di vestire con originalità e carattere ma anche fingere di essere a Londra dove comprare usato è cool. Lo spazio è minimo ma si possono trovare delle chicche. Tanti i jeans anni ’70 e particolarità come papillon a prezzi modici e i vestiti da sera degli anni ’60.

Via degli Arcimboldi 5 – 20123 Milano – Tel. 02 875223
Quando andare: dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19; lunedì aperto solo il pomeriggio

Share

Share significa Second Hand Reuse: gli abiti messi in vendita sono tutti capi di seconda mano, quindi unici per taglia e stile. Provengono da diverse città italiane e dalle principali capitali europee, in particolare dalle piazze di Parigi, Berlino e Amsterdam. Variegato l’assortimento, tutto rigorosamente di qualità, selezionato e in condizioni perfette, ad alto contenuto sociale e con prezzi a portata di tutte le tasche.
Il progetto è nato su iniziativa della Cooperativa Vesti Solidale (Consorzio Farsi Prossimo) e tutti gli utili sono destinati a progetti di solidarietà e di inclusione sociale della realtà milanese.

Via Paravia 75 – 20148 Milano
Tel. 02 39308789 – shareparavia@vestisolidale.it – www.secondhandreuse.it
Quando andare: dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 14 e dalle 15.30 alle 19.30

Via Padova 36 – 20131 Milano
Tel. 02 39297800 – share@vestisolidale.it – www.secondhandreuse.it
Quando andare: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; da martedì a sabato dalle 10.30 alle 19.30

Viale Umbria 52 – 20137 Milano
Tel. 02 40708970 – shareumbria@vestisolidale.it – www.secondhandreuse.it
Quando andare: lunedì dalle 13.30 alle 19.30; da martedì a sabato dalle 10.30 alle 19.30