Dal 22 al 30 novembre 2014 è la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Nella ormai tradizionale cornice di Ecomondo, è stata presentata la sesta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction) che si terrà in Italia dal 22 al 30 novembre 2014. E, ancora una volta, i numeri fatti registrare nel nostro paese sono da record: ben 5643 azioni validate, a conferma di come la Settimana riscuota un crescente successo e di come sia ormai la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini – europei e non solo – circa l’impatto sull’ambiente e sui cambiamenti climatici dei nostri stili di vita e dei nostri consumi.

Durante la presentazione, svolta presso lo stand di Federambiente, si è parlato molto del tema dell’edizione 2014, ovvero la lotta allo spreco alimentare. E in questo i partecipanti si sono davvero sbizzarriti, con azioni vanno da concorsi di cucina con gli avanzi a laboratori di compostaggio con gli scarti organici, dal recupero delle eccedenze alimentari di negozi e cooperative agricole alla formazione di catene di ecoristoranti.

L’obiettivo primario della Settimana è il coinvolgimento attivo di cittadini, istituzioni e imprese, che in questa edizione è stato pienamente centrato. Tra i partecipanti segnaliamo Intesa San Paolo, che realizzerà azioni in tutte le sue filiali, il gruppo Simply Market e Auchan, che in tutti i loro punti vendita sensibilizzeranno i clienti ad un consumo consapevole e ad una riduzione degli sprechi, Autogrill, con il suo punto vendita a Villoresi est (sull’autostrada A8), Humana People to People con la raccolta straordinaria di abiti usati e il Mercatino con l’organizzazione di mercatini in tutti i punti vendita d’Italia.

Le azioni sono in Italia sono state realizzate da oltre 400 project developer diversi in tutte le 20 regioni Italiane: nell’ideale podio a far la parte del leone è la Lombardia, che realizza il maggior numero di azioni, seguita dal Piemonte. Al terzo posto si piazzano a pari merito due grandi regioni del Sud, Campania e Sicilia.

In Italia la SERR è promossa dal Comitato promotore nazionale composto da Ministero dell’Ambiente, ANCI, Provincia di Torino, Provincia di Roma, Federambiente, Legambiente, AICA, E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città. Sponsor dell’iniziativa sono Conai, Consorzio Nazionale per il recupero degli Imballaggi e i consorzi di filiera (Comieco, Corepla, Coreve, CiAl, Ricrea e Rilegno).

La SERR, che si avvale del sostegno della Commissione Europea, in Italia è patrocinata da UNESCO, Presidenza della Repubblica, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Ministero dell’Ambiente.

Giuseppe Totaro
E.R.I.C.A. soc. coop. – Ufficio Stampa
Via Santa Margherita n. 26 – 12051 Alba (CN) – Italia
Telefono: 0173/33777 – Fax 0173/364898 – Mobile: 335/6309971
E-mail: giuseppe.totaro@cooperica.it