Dall’11 al 27 ottobre le Settimane del commercio equo Fairtrade

Sono le cinque del mattino e Généviève Yapipko è già sveglia. Spazza il cortile di casa, prepara la colazione per la sua famiglia, poi prende un machete e va nel campo, dove i frutti del cacao stanno maturando sugli alberi in attesa della prossima raccolta: “Qui se non sei coraggiosa – spiega – non puoi possedere una tua azienda agricola”.

Sono un milione e 600 mila gli agricoltori Fairtrade, il Marchio internazionale di certificazione del commercio equo, che quotidianamente si impegnano nel coltivare la terra per produrre le materie prime di ciò che acquistiamo facendo la spesa. E dall’11 al 27 ottobre, anche quest’anno, sarà più conveniente sostenere i contadini in America Latina, Africa e Asia attraverso la scelta dei prodotti del commercio equo e solidale certificati.

Migliaia di consumatori, infatti, potranno beneficiare di promozioni e iniziative speciali, come ad esempio degustazioni e attività di sensibilizzazione dei volontari, in centinaia di supermercati e ipermercati di tutto il territorio nazionale grazie alla campagna “Settimane Fairtrade” acquistando così prodotti equi, frutto del rispetto dei diritti dei lavoratori nei Paesi in via di sviluppo e dell’ambiente. Quest’anno le insegne aderenti sono Coop, Lidl e Carrefour.

I contadini e i lavoratori, dunque, grazie a Fairtrade ricevono un prezzo minimo che copre i costi medi di una produzione sostenibile, il cosiddetto Prezzo minimo Fairtrade. A questo si aggiunge il pagamento di un’ulteriore somma, il Premio Fairtrade, a sostegno di investimenti fatti in progetti di sviluppo democraticamente decisi dalle comunità. Si tratta, ad esempio, di programmi sociali, sanitari, di salvaguardia dell’ambiente o di miglioramento della produzione. Un sistema virtuoso che permette di garantire la sostenibilità della filiera all’origine, come spiega il video sul sistema Fairtrade.

La scelta dei prodotti, tutti ottenuti nel rispetto dei diritti dei lavoratori, è molto ampia e riguarda sia il settore alimentare sia il non food: dal caffè alle banane, dallo zucchero al cacao e molto altro ancora.

Una scelta sempre più condivisa dagli italiani. Lo confermano le ricerche di mercato più recenti. Lo scorso anno, un’indagine di Nielsen commissionata da Fairtrade Italia, ha misurato la propensione all’acquisto di prodotti etici nel nostro Paese, dove sempre più italiani hanno dichiarato una maggiore preferenza per le referenze del commercio equo e solidale (si passa dal 23% del 2014 al 29% dell’inizio 2018). Il trend italiano sembra seguire quello di altri Paesi, come rivela un recente sondaggio, condotto in cinque Paesi europei, frutto della ricerca GlobeScan 2019: la maggior parte delle persone che fa acquisti ha familiarità con il marchio FAIRTRADE e ritiene che rifletta i propri valori personali. I consumatori hanno fiducia nel marchio Fairtrade e lo associano strettamente all’approvigionamento a prezzi equi, ad un reddito dignitoso e all’aiuto agli agricoltori per uscire dalla povertà. Tutte caratteristiche fondamentali per creare fiducia.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

NOVAMONT: ACCORDO CON SAES E INCREMENTO CAPACITA’ PRODUTTIVA

Due eccellenze della ricerca e tecnologia italiana, con ampi portafogli brevettuali e una riconosciuta leadership

Redazione 16-10-2019

Riscarti, il festival internazionale del riciclo creativo torna a Roma

Cultura e Innovazione si mescolano per ridisegnare futuri sostenibili. Il connubio fra arte e scienza nell’anno

Redazione 15-10-2019

Milano Sostenibile: la presentazione dei dati sulla sostenibilità mercoledì 16 ottobre

Realizzata da LifeGate in collaborazione con Eumetra MR, la ricerca “Milano Sostenibile – 3° Osservatorio

Redazione 14-10-2019

“Prosumer: generazione ed efficienza alla luce del PNIEC” con Elettricità Futura e FIRE il 15 ottobre a Roma

Il convegno “Prosumer: generazione ed efficienza alla luce del PNIEC” organizzato da Elettricità Futura e

Redazione 11-10-2019

20 MILIARDI IN MENO NELLE BOLLETTE DI AZIENDE E CONSUMATORI EUROPEI

Frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, lampadine, TV e monitor: sono i prodotti che entro il

Redazione 11-10-2019

REMEDIA IN CAMPO CON UN VIDEO PER SPIEGARE LA CORRETTA GESTIONE DEI RAEE

Il 14 ottobre si celebrerà l’International E-Waste Day, la Giornata Internazionale dedicata ai RAEE, Rifiuti

Redazione 10-10-2019

Dall’11 al 27 ottobre le Settimane del commercio equo Fairtrade

Sono le cinque del mattino e Généviève Yapipko è già sveglia. Spazza il cortile di

Redazione 10-10-2019

Slow Wine: ecco i tre premiati della guida 2020

Compie 10 anni Slow Wine, la guida ai vini di Slow Food Editore che ha

Redazione 10-10-2019