Deliveroo aderisce alla campagna wwf “No shark fin”

Deliveroo ha annunciato oggi di aver rimosso dalla piattaforma globale tutti i piatti a base di pinne di squalo, aderendo alla campagna del WWF “NO SHARK FIN”.

Secondo il WWF più di 70 milioni di squali vengono pescati ogni anno per soddisfare la domanda di piatti con carne di squalo. La pesca dello squalo sta procedendo a ritmo più rapido rispetto alla riproduzione e, in alcuni casi, la popolazione è diminuita di oltre il 90%. A livello mondiale, il 25% di squali, razze e altre specie simili sono a rischio di estinzione.

Alla luce di questo, Deliveroo si è attivata a livello globale per rimuovere dalla sua piattaforma 600 piatti a base di pinne di squalo di 180 ristoranti, impegnandosi a non riproporli anche in futuro.

Deliveroo ha infatti aderito alla campagna “NO SHARK FIN” promossa dal WWF, con l’impegno a “rimuovere i piatti con pinna di squalo e tutti i prodotti a base di carne di squalo dai menù fisici e digitali”. Deliveroo inoltre si impegna a “non servire piatti con carne di squalo nemmeno in caso di richieste speciali”.

La produzione di cibo sostenibile e la tutela delle specie animali a rischio sono aspetti in cui Deliveroo crede e che ritiene siano importante per i suoi consumatori. Una ricerca WWF del 2016 ha sottolineato che 8 persone su 10 apprezzerebbero alternative alla pinna di squalo: alla base della scelta, la protezione della specie e ragioni ambientali. Deliveroo ha dunque ha aderito all’iniziativa “NO SHARK FIN” per supportare il WWF nell’attività di sensibilizzazione dei consumatori.

Emma Simmons, Direttore Policy di Deliveroo, ha commentato: “E’ un passo importante. Vogliamo che tutti i ristoranti con i quali collaboriamo promuovano la produzione sostenibile di cibo, e questo deve comportare anche la tutela delle specie animali a rischio. Siamo felici di aver aderito alla campagna del WWF “NO SHARK FIN” e di aver preso questo impegno. Lavoreremo col WWF per valutare altre azioni in questo ambito. Vogliamo essere l’azienda del cibo per definizione con la più ampia varietà di scelta per i consumatori, ma questo deve andare di pari passo con la protezione dell’ambiente. L’ottimo cibo non deve costare nulla all’ambiente”.

“L’impegno di Deliveroo è fondamentale per salvare gli squali e il relativo ecosistema. Dal momento che soluzioni sostenibili per gli squali sono a fatica percorribili, è fondamentale abbattere la domanda da parte dei consumatori. Questo impegno di Deliveroo interessa alcuni tra i più grandi mercati mondiali di pinne di squalo ed esortiamo altre realtà del food & beverage a seguire questo esempio” ha dichiarato Andy Cornisch, responsabile dell’iniziativa Shark Restoring the Balance del WWF.

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

Il documentario “Ci vuole un fiore” apre la rassegna “Verde cinema”

Mercoledì 20 marzo alla Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo) il documentario “Ci vuole un

Redazione 18-03-2019

A Roma il Navya Shuttle a guida autonoma di livello 3

Una piccola e imminente rivoluzione per la mobilità urbana: ATAC ha infatti presentato in commissione

Redazione 18-03-2019

ExpoMove 2019: Firenze per 4 giorni capitale della mobilità elettrica e sostenibile

Sta per partire la prima edizione di ExpoMove, l’evento dedicato alla mobilità urbana elettrica e

Redazione 15-03-2019

Comieco: il 20 Marzo a Roma “Sostenibilità e innovazione”

L’industria cartaria italiana è tra le prime in Europa. Un settore al passo con i

Redazione 15-03-2019

Guida agli Extravergini 2019: tutti i riconoscimenti

A 20 anni dalla prima edizione, torna la Guida agli Extravergini a cura di Slow

Redazione 15-03-2019

Europee: per 10 milioni di europei la priorità è la sostenibilità

«Quali sono i passi concreti che possiamo intraprendere per reinventare l’Europa?». I cittadini dell’UE hanno

Redazione 15-03-2019

Immobile ATER a Primavalle ristrutturato con criteri eco

Sono terminati i lavoro di ristrutturazione dell’immobile ATER di via Pietro Bembo a Primavalle. Il

Redazione 13-03-2019

Appuntamento con il III Rapporto di Repower sulla e-mobility, in Italia e nel mondo

Verrà presentato stasera a Garage Italia, alla presenza di Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e

Redazione 12-03-2019