inquinamento, auto diesel e benzina

Inquinamento Firenze, stop alla Ztl per i diesel fino a Euro 4

Continuano i controlli per impedire ai diesel fino a Euro 4 e benzina Euro 1 l’accesso alla Ztl di Firenze. Il Comune fiorentino ha lavorato a una campagna di comunicazione per suggerire percorsi alternativi ai mezzi più impattanti.

La lotta all’inquinamento si mette in atto anche con i posti di blocco all’inizio dei viali e con le multe per gli irriducibili, almeno fino a quando le centraline elettroniche di rilevazione registreranno ripetuti sforamenti dei tassi di biossido di azoto. Il divieto di accesso alla Ztl inizia alle 8.30 e termina alle 18.30, dal lunedì al venerdì.

Inquinamento, i gas di scarico tra i più colpevoli

I controlli della Polizia Municipale si intensificheranno nei prossimi giorni e in loro aiuto dovrebbe arrivare un sistema elettronico in grado di fotografare la targa ed elevare, successivamente, la multa. Tutte misure contro lo smog e l’aria irrespirabile che Palazzo Vecchio sta prendendo anche per far slittare il divieto agli Euro 5 (immatricolazione fino a settembre 2015) previsto al momento da marzo 2023. Dipende tutto da quanto scenderanno i livelli del temuto biossido.

Resta la preoccupazione di artigiani e commercianti sia per i loro mezzo privati sia per la possibilità che i clienti, non potendo arrivare in centro in auto, decidano di dirottare altrove i loro acquisti.

Chi può circolare in deroga al divieto per i diesel Euro 4 a Firenze

Divieto a Firenze per diesel Euro 4 e benzina Euro 1 a meno che non si tratti di:

  • autovetture con conducente di età oltre i 70 anni;
  • veicoli che trasportano persone dirette alle strutture sanitarie con certificazione medica;
  • veicoli con persone invalide munite del contrassegno previsto dal Codice della strada;
  • veicoli del trasporto pubblico di linea;
  • veicoli del servizio di igiene urbana;
  • veicoli appartenenti ad aziende che effettuano interventi urgenti e di manutenzione sulle pubbliche infrastrutture dei servizi essenziali quali gas, acqua, energia elettrica, telefonia;
  • veicoli delle Forze di Polizia, Forze Armate, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, veicoli in servizio di emergenza e soccorso delle Pubbliche Assistenze, delle Misericordie, della Croce Rossa Italiana;
  • veicoli Asl, veicoli delle associazioni di volontariato e delle Cooperative Sociali convenzionati con il Comune di Firenze o con altri enti pubblici, che effettuano servizi sociali rivolti ad anziani e disabili e veicoli in servizio di guardia medica;
  • veicoli impegnati per particolari o eccezionali attività in possesso di apposita autorizzazione rilasciata dalla Polizia Municipale;
  • motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico.