digitalizzazione rifiuti

Rifiuti urbani Firenze: il sistema di raccolta passa al digitale

Il sistema per la raccolta dei rifiuti di Firenze compie un passo in avanti e si digitalizza. È infatti imminente l’innovazione di Alia Servizi Ambientali SpA, il gestore del servizio di igiene urbana della Toscana Centrale.

Come l’azienda ha comunicato, i fondi per mettere in atto il processo di digitalizzazione ci sono, circa 60 milioni di euro. Ma vediamo di seguito quali saranno le novità che, a partire da ottobre, coinvolgeranno anche i cittadini.

Digitalizzazione rifiuti Firenze: le novità in arrivo

Secondo il piano industriale 2022- 2023 della società Alia i fondi a disposizione saranno utilizzati per sviluppare nuovi strumenti di comunicazione diretta con l’utente. L’obbiettivo è infatti garantire una maggiore interazione con l’utenza per renderla sempre più trasparente e riguarderà sia i servizi di raccolta sia le bollette. I cittadini inoltre troveranno un ampliamento della gamma dei servizi su richiesta.

Tra le novità in arrivo l’attivazione della nuova infrastruttura digitale. Per questo è già partita la formazione degli operatori ed autisti che useranno un sistema informatico nuovo, attraverso il quale potranno tracciare e modernizzare i servizi sul territorio. Il tutto molto rapidamente attraverso uno smartphone che ogni dipendente avrà in dotazione. In questo modo le richieste, le problematiche e in generale la quotidiana operatività del servizio, compresa la comunicazione operatori – utenti, saranno semplificate.

La nuova app rifiuti: a cosa serve

Altra novità in arrivo è la nuova app disponibile online sempre da ottobre, per avere tutto a portata di smartphone. Questa oltre ad offrire in maniera semplice ed intuitiva le informative generali permetterà agli utenti di:

  • effettuare richieste e segnalazioni con tracciabilità di esecuzione;
  • richiedere servizi on-demand;
  • aprire i cassonetti;
  • gestire i propri contratti in autonomia.

Infine a partire da gennaio 2023 l’applicazione della tariffa corrispettiva per circa 130.000 utenze di Firenze. Questa garantirà un sistema premiante per gli utenti che adottano comportamenti virtuosi. Vale a dire che chi differenzia meglio i rifiuti sarà premiato sulla bolletta e potrà risparmiare.