Appia Run

Domenica 21 aprile XXV edizione dell’Appia Run in concomitanza con il Natale di Roma

Domenica 21 aprile si parteciperà alla XXV edizione dell’Appia Run in concomitanza con il 2777° Natale di Roma. L’organizzazione di uno degli eventi podistici più iconici della Capitale è curata da ACSI Italia Atletica in collaborazione con il Parco Archeologico dell’Appia Antica e promette un’edizione ricca di emozioni e novità, all’insegna dello sport, della cultura e del divertimento.

Prevista la consueta e particolare attenzione nei confronti della tutela dell’ambiente. La gara si svolgerà nel rispetto dei più alti standard di sostenibilità con l’utilizzo di materiali ecocompatibili e la promozione di buone pratiche per la salvaguardia del territorio.

Sia il percorso competitivo di 13 km, sia il non competitivo di 5 km prevedono come punto di partenza e rientro le Terme di Caracalla snodandosi lungo il tracciato dell’Appia Antica, immerso nella bellezza suggestiva dei resti archeologici e dei paesaggi mozzafiato. Un viaggio podistico che ripercorre le orme degli antichi Romani, regalando ai partecipanti un’esperienza unica nel suo genere.

Per questa edizione correremo nella storia, con un’attenzione sempre più mirata nei confronti dell’ambiente che si sublima nel passaggio tra le meraviglie dell’Appia Antica e del Parco della Caffarella – le parole di Roberto De Benedittis, organizzatore della manifestazione.

Appia Run, chiusure e deviazioni

L’evento inizierà alle 7 con la chiusura al traffico della corsia centrale di viale Terme di Caracalla. Alle 9 partenza della gara non competitiva e alle 9:30 partenza della gara competitiva, 6.000 gli iscritti. Alle 11:45 è previsto il termine della manifestazione sportiva con la riapertura al traffico veicolare dell’intero percorso. Saranno deviate su percorsi alternativi le linee ATAC:

  • 30;
  • 118;
  • 160;
  • 628;
  • 671;
  • 714;
  • 715;
  • 792.

Eventi Il fulmine dell’Appia tutto dedicato ai cittadini più piccoli

All’iniziativa Il Fulmine dell’Appia all’interno dello Stadio Nando Martellini, alle Terme di Caracalla, parteciperanno oltre mille tra bambini e ragazzi per avviarli allo sport e in particolare alla corsa.