Accordo Coldiretti-Princes per la tutela del pomodoro Made in Italy

Accordo Coldiretti-Princes per la tutela del pomodoro Made in Italy

Coldiretti e Princes Industrie Alimentari hanno firmato un “accordo nazionale di filiera” per tutelare il pomodoro 100% Made in Italy e promuovere lo sviluppo, ponendo al centro le persone, l’ambiente e la crescita economica.

Princes lavorerà insieme a Oxfam Italia per incrementare l’impegno contro le pratiche di sfruttamento, inoltre per rendere più forti i progetti che coinvolgono le cooperative agricole e lavoratori che operano nella raccolta di pomodoro – grazie a procedure di monitoraggio – ed il supporto alla formazione in merito a pratiche agronomiche, aspetti normativi, buone pratiche dei rapporti di lavoro ma anche aiuti tecnologici e di sicurezza.

Le dichiarazioni

“Con le importazioni di derivati di pomodoro dalla Cina che quest’anno sono raddoppiate (+93%) e supereranno nel 2021 le 100mila tonnellate nel 2021 – ha dichiarato il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini – è importante garantire la tracciabilità sugli scaffali e la qualità e sostenibilità del Made in Italy. Occorre quindi combattere la concorrenza sleale di prodotti importati dall’estero facendo in modo che tutti gli alimenti in vendita in Italia ed in Europa rispettino le stesse regole su ambiente, salute e diritti dei lavoratori. Con questo accordo prosegue il nostro lavoro per filiere più giuste, moderne e sostenibili”.

Questo progetto, creato grazie a scopi condivisi tra le due realtà è un passo in avanti per aiutare la filiera del pomodoro e quindi dell’Italia. “Come impresa ci impegniamo direttamente a favore dell’ambiente e applichiamo pratiche di lavoro etico e condizioni economiche eque. Con questo nuovo accordo proponiamo un modello di riferimento che possa ispirare e incentivare iniziative condivise fra imprese, associazioni e istituzioni”, ha continuato l’ad di Princes Industrie Alimentari, Gianmarco Laviola.