Carta Smeraldo: "La raccolta differenziata ha quasi raggiunto il 70%"

Carta Smeraldo: “La raccolta differenziata ha quasi raggiunto il 70%”

Problemi con la Carta Smeraldo? A quanto pare dopo la distribuzione nel quartiere San Donato-San Vitale ci sono state segnalazioni e lamentele in merito a questo nuovo modo di aprire i nuovi cassonetti dell’indifferenziata.

Cassonetti strapieni con sacchi della spazzatura sulle vie e raccolta porta a porta in centro da ripensare. In più fioccano segnalazioni e lamentele sulla Carta Smeraldo nel quartiere San Donato-San Vitale, necessaria per aprire i nuovi cassonetti. Le interlocuzioni tra Comune e Hera sono partite e l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Borsari, sull’onda di quanto ripetuto da Matteo Lepore in campagna elettorale che non aveva risparmiato critiche alla multiutility, punta a un cambio di passo.

“Stiamo chiedendo in maniera molto ferma un miglioramento sostanziale del servizio sotto tutti i punti di vista. Da Hera ci aspettiamo delle risposte: stiamo valutando tutte le criticità, con uno screening a 360 gradi – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Borsari – Per noi pulizia e decoro sono una priorità. Il sindaco Lepore, del resto, è stato il primo a sollevare il tema. E nel suo programma elettorale c’è un capitolo proprio su questo argomento”.

Info sulla Carta Smeraldo

In realtà nelle zone della città in cui la Carta Smeraldo è attiva da più tempo, la raccolta differenziata ha quasi raggiunto o addirittura superato il 70%, quindi si tratta solo di problemi momentanei. Alcuni dicono di essere rimasti senza card: “Ogni volta che si procede alla distribuzione si fanno tre passaggi al domicilio in orari differenziati, poi vengono lasciate le istruzioni per ritirarla direttamente, e la sostituzione dei cassonetti avviene nell’arco di alcune settimane con la presenza sul posto nei primi giorni di tutor a disposizione di cittadini”, fa sapere l’azienda in una nota.

Per chi fosse senza Carta Smeraldo può comunque ritirarla direttamente fino al 13 dicembre all’Ecosportello in via Grassetti 4 e poi all’ufficio tributi del Comune. Ricapitolando ecco come funziona il tutto:

  • Avvicinate la Carta Smeraldo al lettore, il cassetto si aprirà in automatico. Non importa strisciare, basta semplicemente avvicinarla.
  • Introducete il sacchetto ben chiuso in modo che entri correttamente per evitare di bloccare il cassetto.
  • Chiudete il cassetto schiacciando il pedale.