Cinghiali a Roma: 12 esemplari al Policlinico Gemelli

Cinghiali a Roma: 12 esemplari al Policlinico Gemelli

“Il Governatore Zingaretti si era chiuso dentro una stanza con il Sindaco Gualtieri. Erano usciti dicendo: ‘Abbiamo risolto il problema dei cinghiali’. Ora a Roma sono arrivati direttamente dentro gli ospedali”, ha scritto su Twitter Paolo Ferrara, vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, dopo l’ingresso di ben dodici cinghiali al pronto soccorso del Policlinico Gemelli.

Dove eravamo rimasti

E pensare che solo qualche giorno fa vi abbiamo parlato dell’iniziativa Adotta un cinghiale, lanciato dall’Associazione italiana difesa animali ed ambiente (Aidaa), “un piano a costo vicino allo zero che prevede la messa in sicurezza e la sterilizzazione dei cinghiali presenti nella Capitale e nei dintorni ed un piano nazionale di adozione degli stessi”.

Il progetto – studiato punto per punto – prevede la nascita di aree specifiche ai margini della Città Eterna in cui mettere questi animali dopo la loro cattura e sterilizzazione, mentre il piano di adozione a distanza darebbe la possibilità come attualmente accade per cani e gatti la loro gestione da parte delle strutture che li ospitano a costi minimi. “Certo nel contempo dovrebbe essere completata l’opera di pulizia della città in modo da ridurre gli arrivi di nuovi animali attirati dalla spazzatura presente ancora in diverse zone di Roma”, riporta in un comunicato di presentazione del progetto l’associazione animalista.