Il nome originario del parco (oggi intitolato al drammaturgo milanese Giovanni Testori, 1923-1993) deriva dal villaggio-giardino costruito dopo la Prima Guerra Mondiale per reduci e mutilati e costituito da villette a un solo piano con viali intitolati alle specie vegetali ospitate. Durante il boom economico degli anni ‘60 il villaggio fu demolito per realizzare il Parco in cui è presente un grande esemplare di bagolaro.

Superficie: 62.000 mq
Inaugurazione: 1919
Campi sportivi: un campo da pallavolo e da basket
Area giochi: ampia area giochi

Foto tratta da www.pollicegreen.com

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.