Sicurezza stradale: nel 2021 rimossa un’enorme quantità di residui pericolosi

Il Comune di Milano, con la collaborazione di una ditta specializzata, ha avviato nel 2021 il ripristino della viabilità delle strade coinvolte da incidenti stradali. Con circa 3.000 interventi in un anno, il Comune ha rimosso dalle strade 31.000 chili di residui potenzialmente pericolosi dovuti agli incidenti stradali.

Questi interventi sono fondamentali per garantire la sicurezza stradale ma anche il rispetto per l’ambiente che con gli incidenti stradali subisce spesso notevoli danni.

Come ha infatti spiegato l’assessore alla sicurezza Marco Granelli: “In caso di incidente stradale è importante la rimozione sicura e compatibile con l’ambiente sia dei veicoli coinvolti, quando non più funzionanti, sia dei detriti, dell’olio e di altre sostanze che costituiscono una presenza pericolosa sull’asfalto e dal forte impatto sull’ambiente, se raccolti in modo inadeguato. Un altro elemento fondamentale è la rapidità di intervento e la necessità di intervenire insieme alla Polizia locale”.

Quali sono i numeri dei residui degli incidenti stradali

I residui raccolti ammontano a 21.133 chili di detriti, comprese anche eventuali infrastrutture danneggiate; sono stati aspirati dall’asfalto 10.191 litri di sostanze pericolose, sia per la loro viscosità che per l’ambiente.

I lavori riguardano anche la rimozione di veicoli in stato di abbandono. Nel 2021 è stato possibile rimuovere dalla strada 722 veicoli: 315 auto, 130 motocicli, 215 ciclomotori , 45 autocarri, 7 roulotte, 4 carcasse irriconoscibili e 6 “Apecar”.