Arriva in sala “Stracci” il documentario sul riciclo e riuso dei tessuti

Questa sera al cinema La Compagnia di Firenze sarà proiettato il documentario “Stracci”. Alla proiezione sarà presente anche il regista e sceneggiatore Tommaso Santi. Il film documentario è scritto insieme a Silvia Gambi e sostenuto da Toscana Film Commission nell’ambito del programmaSensi Contemporanei Toscana per il Cinema.

“Stracci”, si intuisce già dal titolo, racconta attraverso le immagini, l’antica tradizione dei Cenciaioli, tipica di Prato. Questi per secoli hanno tramandato alle nuove generazioni, l’antica tradizione del riuso e riciclo dei tessuti. L’attività consiste proprio nel suddividere i cenci per colore e tipologia a mani nude. Un’operazione grazie alla quale è possibile ottenere una materia prima e quindi tessuti nuovi da un materiale di scarto.

Questa attività è un esempio di economia circolare e in questo caso anche una ricchezza unica della città di Prato. Il documentario è infatti focalizzato principalmente sull’attività dell’industria laniera di Prato e sul tema attuale della sostenibilità ambientale del settore Moda.

Il film è anche un viaggio nel mondo in quei paesi come l’Africa e il Pakistan dove il modello pratese potrebbe essere adottato per portare ricchezza. In Ghana, ad Accra, c’è la discarica più grande dell’Africa, dove confluiscono enormi quantità di rifiuti tessili. Una piaga ambientale che potrebbe però anche aprirsi a nuovi scenari come appunto il riuso e il riciclo.

Documentario “Stracci”
Cinema La Compagnia di Firenze
martedì 11 gennaio ore 21.00 presentato alla presenza del regista.

L’opera è una produzione KOVE, in collaborazione con SOLO MODA SOSTENIBILE.

Biglietti: intero € 6, ridotto € 5.