Roma

Eco-Weekend a Roma: cosa fare il 17 e 18 settembre

Cosa fare a Roma il 17 e 18 settembre. Dopo il rientro a scuola ci vuole un bel fine settimana di svago e in città sono davvero tanti gli appuntamenti e gli eventi da segnare sul calendario per passare un weekend indimenticabile. Dagli spettacoli teatrali ai concerti, fino alle mostre, ecco cosa assolutamente non potete perdere!

Prima di elencare tutti gli appuntamenti più sostenibili e perciò cosa fare a Roma il prossimo weekend, vi ricordiamo che dal 16 al 22 settembre va in scena la Settimana europea della mobilità. Proprio sabato 17 ci sarà un grande open day del trasporto pubblico in cui tutti i mezzi saranno gratuiti. Una bella occasione per visitare la città e recarsi nei luoghi anche più lontani senza utilizzare la propria automobile.

Cosa fare a Roma nel weekend del 17 e 18 settembre

Domenica 18 settembre inizia Ri-Party-Amo, il progetto nazionale ambientale nato dalla collaborazione tra WWF Italia, Intesa Sanpaolo e il Jova Beach Party. Le attività di pulizia si svolgeranno nella spiaggia di Coccia di Morto a Fiumicino, inoltre, nel tratto di mare tra Capocotta e Torvaianica, si immergeranno i subacquei volontari coordinati dal Diving Blue Marlin per pulire i fondali.

Se invece volete allontanarvi un po’ dalla città, vi consigliamo Una Corte dei libri, la fiera della piccola e media editoria realizzata dalla Mulph Edizioni a Nepi. Un fine settimana che può trasformarsi in un percorso culturale ed emotivo tra storia e letteratura con eventi musicali e laboratori per bambini. Sarà possibile visitare la Rocca dei Borgia ed il Museo Civico di Nepi. Per info e prenotazioni potete chiamare il numero 0761 570604 oppure inviare una mail a museo@comune.nepi.vt.it.

Una Corte dei libri

Mostre

Negli spazi Amidei e Zavattini alla Casa del Cinema (Largo Marcello Mastroianni 1) troviamo la mostra Il cinema in uno sguardo, una personale dell’artista disegnatore Luca Musk curata dal critico d’arte Plinio Perilli. Un viaggio per ripercorrere la storia del cinema italiano e internazionale attraverso le immagini più iconiche della sua storia.

Alla Fondazione Pastificio Cerere (Via degli Ausoni 7) prosegue la rassegna I fuochi di San Lorenzo con due mostre: VU, installazione che mette in scena una specie di metafisica della realtà muovendosi tra presente, passato e futuro; inoltre Buffer Zone che indaga l’apparente familiarità dei motivi e dei pattern dello spazio pubblico. Entrambe si possono visitare in maniera gratuita il sabato dalle ore 15 alle ore 19.

Tornano i Japan Days del Mercatino giapponese sabato 17 e domenica 18 settembre con 100 espositori che arrivano da tutta Italia con una selezione che spazierà dal classico del Kimono e del Bonsai al pop colorato e hype della cultura nerd, kawaii e del comic & game. Numerosi workshop aperti a tutti per avvicinarsi alle arti nipponiche dell’Origami, Ikebana, calligrafia e pittura e tanto altro. Appuntamento all’Ippodromo delle Capannelle a via Appia Nuova 1245.

Japan Days

Eco-weekend a Roma: musica e divertimento

Ultimo fine settimana per fare visita al Festival della Sostenibilità dalle ore 10 alle ore 19:30 in punti differenti della città. Segnaliamo per questo weekend Eurienteering alla scoperta dell’Eur: per partecipare è necessario prenotarsi inviando una mail all’indirizzo info@artefactoroma.it. Appuntamento a Zattera Cythera – Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma Viale Umberto Tupini.

Sempre in zona Eur va in scena la sesta edizione dell’International Street food dalle ore 12 a Viale Oceania (Laghetti). Presenti circa 20 stand con cucina argentina, pugliese, siciliana, inoltre pannocchie alla brace, paella valenciana ed ovviamente delle alternative vegane.

Torna il Pigneto Film Festival, manifestazione dedicata sia alla cinematografia italiana che internazionale che avrà come protagonisti cinque giovani filmmaker provenienti da tutto il mondo. La quinta edizione prenderà il via domenica 18 settembre in tre location differenti. Appuntamento a Largo Venue a via Biordo Michelotti 2, al Cinema Aquila a via l’Aquila 66/74 e al Cinema Avorio a via Macerata 12. Tutti gli eventi in programma sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Pigneto Film Festival

Invece terminano alcune manifestazioni domenica 18 settembre. Tra queste all’Auditorium Parco della Musica (via Pietro de Coubertin 10) Una striscia di terra feconda, il festival franco-italiano con produzioni originali, prime nazionali, commissioni di nuove composizioni, residenze d’artista e incontri tra musicisti italiani e francesi. Inoltre la rassegna Itinerari musicali al Teatro Tor Bella Monaca (via Bruno Cirino 5), ovvero un ciclo di cinque appuntamenti dal vivo di generi musicali diversi spaziano dalla musica classica e romantica, al flamenco, al tango di Piazzolla, fino alla musica popolare.

Ultimo fine settimana anche per la diciassettesima edizione di Short Theatre, il festival internazionale dedicato alla creazione contemporanea e alle performing arts, ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Piersandra Di Matteo in zone diverse della città (ben 13 location dal Teatro India, al Teatro Vascello, passando per l’Angelo MAI).

Cosa fare nel weekend a Roma con i bambini

Sabato 17 settembre 2022 i più piccoli potranno prendere parte alla Gita in battello con visita guidata sulle bellezze di Roma. Storia dell’Urbe attraverso il suo “Fiume” alle ore 17:30. Il biglietto per la navigazione del Tevere, la visita guidata e gli auricolari hanno un costo di 23 euro adulti, 17 euro (dai 6 ai 17 anni), gratis (fino a 5 anni). Punto di ritrovo all’Isola Tiberina, Lungotevere degli Anguillara, sotto Ponte Cestio, sulla banchina all’imbarco del battello.

Domenica 18 settembre al Museo Explora (Via Flaminia 82) tra le ore 10 e le ore 19 i bambini potranno partecipare al laboratorio Doctor Bike per imparare a riparare le biciclette in caso di guasti, quindi sostituire una camera d’aria, controllare lo stato dei freni, regolare la sella e tanto altro. Adatto per i bimbi dai 6 agli 11 anni, mentre chi ha meno di 5 anni ha l’opportunità di colorare e colorarsi grazie all’aiuto di un truccatore.

Doctor Bike

Sempre domenica alle ore 18:30 andrà in scena La Garbatella: viaggio alla scoperta di uno dei quartieri più caratteristici di Roma. Una visita guidata alla scoperta di una storica zona della città.

Chi vuole allontanarsi dalla città può organizzare una gita al Lago di Bolsena per partecipare a Bolsena Fish (piazza Dante Alighieri e Lungolago), due giornate per accendere i riflettori sull’educazione al cibo e sulla biodiversità, tra spettacoli e street food.

Dove e come mangiare sostenibile a Roma

Il cibo che decidiamo di acquistare, la filiera di produzione (dal campo alla tavola), i modi e i luoghi in cui viene consumato e la sua distribuzione squilibrata nel mondo incidono sul nostro benessere, su quello di chi lo produce e sull’ambiente.

Il Barilla Center for Food and Nutrition ha ideato una nuova piramide “ambientale” capovolta dove il cibo è posizionato secondo la sua impronta ecologica: frutta e verdura si trovano nella parte bassa (minimo impatto) e le proteine animali in alto (massimo impatto).

Gli alimenti che secondo i nutrizionisti dovrebbero essere più presenti nelle nostre diete sono proprio quelli che determinano minori emissioni di CO2 e minor consumo di acqua ma anche quelli che sfruttano meno gli animali e il territorio.

Gli ecopoint

Se la visita guidata di domenica alla Garbatella vi è piaciuta potete frequentarla più spesso. Vi presentiamo tre locali etici: un vegano, un ristorante “sociale” e uno spazio dove mangiare e fare la spesa cruelty-free. Se andate inviateci le vostre sensazioni a info@ecoincitta.it.

Le Bistrot

Varcata la soglia avrete la sensazione di essere a casa, anche se è solo la prima volta che andate, un po’ dipende dall’arredamento un po’ dalla cordialità che vi accoglierà in una zona piena di classiche osterie romanesche. Le Bistrot ha voluto, invece, darsi una diversa connotazione e ha scelto di proporre la cucina veg. Le creazioni sono semplici ma mediterranee, da provare la zuppa di cipolle alla francese. Buona la carta dei vini. Per le aperture telefonate.

  • Via delle Sette Chiese 160 – Tel. 06 5128991 – ristorantelebistrot@alice.it – www.ristorantelebistrot.com

One Sense

Quando vista, gusto, olfatto, tatto e udito convergono in un unico linguaggio armonioso e accogliente può nascere un luogo, ispirato all’architettura industriale, dove si mangia bene e si è in pace col mondo anche grazie alla sua proprietaria Valeria Olivotti, sorda e piena di entusiasmo che ha dato vita ad uno spazio accessibile a tutti, e naturalmente su misura per chi non sente.

E in menu? Piatti laziali della tradizione rivisti in chiave originale, con materie prime della vicina campagna laddove possibile e biologici. I produttori sono scelti su base etica e sostenibile. Splendido il dehors con vetrata. Interessanti i cocktails e la carta dei vini.

  • Via Alessandro Cialdi 35 – Tel. 06 51604557 – info@onesense.it – www.onesense.it

Vegustibus

Vegan food market in un zona caratteristica  dove trovare affettati al taglio, alternative ai prodotti caseari, piatti pronti, affettati particolari e alternativi, perfetti anche per chi ha il colesterolo alto, dolci anche della tradizione. Un carrello della spesa buono per noi, gli animali e il pianeta.

  • Via Giovanni Andrea Badoero 70/72 – Tel. 333 7653631 – 100veg@libero.it