Certosa San Martino Napoli

EcoFest Napoli dal 21 al 22 giugno: tutti gli appuntamenti in programma

Lo scorso venerdì è stata presentata alla stampa la prima edizione di EcoFest Napoli, che fa parte del progetto Napoli Città della Musica. L’evento si svolgerà i prossimi 21 e 22 giugno a Castel Sant’Elmo e alla Certosa di San Martino

Previsti musica dal vivo, dibattiti, incontri, cinema, workshop e tanto altro. Ha dichiarato il sindaco della città Gaetano Manfredi in conferenza stampa:

Questo progetto vuole avere la capacità di essere trasversali declinando le attività musicali con l’ambiente, l’inclusione. E ancora l’integrazione multiculturale con le tante comunità che vivono in città e dall’altro avere la capacità di realizzare, e localizzare, i grandi eventi musicali che la città merita. Al contempo vogliamo costruire anche eventi dal basso e promuovere la creatività dei nostri giovani

EcoFest Napoli: il programma

Ovviamente il tema principale di EcoFest Napoli sarà l’eco sostenibilità, ma nella prima giornata ci sarà particolare attenzione alla musica e al cinema. Nella seconda giornata invece il focus si sposterà proprio su incontri e dibattiti a tema ambientale.

Protagonista il 21 giugno sarà Malika Ayane con un concerto che si svolgerà nella splendida location di Piazza d’Armi di Castel Sant’Elmo dalle ore 21:30; ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. I biglietti si possono prenotare qui. Per l’occasione la cantante sarà accompagnata dall’Orchestra ritmica sinfonica del Conservatorio San Pietro a Majella composta da sedici elementi.

Nella giornata del 22 giugno si parte alle ore 10:00, presso il Refettorio della Certosa di San Martino, con un incontro sul tema dell’Eco Sostenibilità “Dalle buone pratiche ecologiche alla necessità di promuovere un modello di sviluppo alternativo, fino alle pratiche innovative di gestione logistica di un grande evento”. Alle 10:30 invece ci sarà il Digital Music Forum, in cui si parlerà anche di temi green applicati al settore musicale. Non a caso la Festa della Musica di quest’anno ha proprio il titolo “Recovery Sound & Green Music Economy“.

Previsto al termine della mattinata anche un particolare workshow del musicista eco-pioneer Maurizio Capone del collettivo musical-ambientalista BungtBangt con tanto di esibizione dal vivo. Tra gli altri appuntamenti che uniscono tema green e musica troviamo l’incontro con il musicista Marco Messina alle ore 15:00 dal titolo “Musica e cultura tra ecosostenibilità e greenwashing“.

Senza dimenticare che sarà possibile vedere l’installazione artistica “Fruity Sounds”, realizzata dal collettivo ACTA, che fa sì che toccare frutta fresca si trasformi in un’esperienza musicale. Il programma completo di EcoFest Napoli è consultabile sul sito ufficiale.

EcoFest Napoli