Economia circolare e donne

Pink&Green, la parola alle donne dell’economia circolare, il 24 maggio a Bari

Terza edizione del Convegno Pink&Green, il format che dà voce alle donne dell’economia circolare ideato da GreenPlanner, testata giornalistica che si occupa di sostenibilità sociale e ambientale. Appuntamento il 24 maggio 2024, sotto l’egida dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro presso il Centro Polifunzionale Studenti, piazza Cesare Battisti 1, orario 9:30-13:30 con laboratori nel pomeriggio.

La tappa barese si svolge con il supporto di UniBa, all’interno del progetto Sustainability On Stage finanziato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Grazie al progetto SOS – spiega a proposito Isabella Pisano, ricercatrice e docente presso il Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Ambiente di Bari e Presidente del Centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità – sono state realizzate numerose iniziative di diffusione della cultura scientifica, coinvolgendo un pubblico variegato.

Economia circolare, le buone pratiche

Il Convegno si svolge nell’ambito della Settimana della biodiversità pugliese e nella Giornata nazionale della bioeconomia promossa dal Cluster Spring. Verranno presentate case study di industrie provenienti da tutta Italia e appartenenti a diversi settori quali l’agrifood, il fashion e il tessile, la manifattura in diverse applicazioni e la blue economy.

Si tratta di buone pratiche replicabili che evitano l’estrazione di materie prime attraverso l’utilizzo degli scarti in ottica di biosimbiosi industriale; saranno poi illustrati progetti e processi biotecnologici alla base di nuove produzioni oltre che realtà creative che fanno del riuso la base dei loro prodotti. Focus sulle politiche che incentivano l’economia circolare, i consorzi di riuso, la gestione dei progetti europei e delle procedure per ottenere i finanziamenti.

Le biotecnologie, perno dell’economia circolare, stanno scrivendo una storia straordinaria destinata a influenzare profondamente le generazioni future – spiega Isabella Pisano – La trans-disciplinarietà assume un ruolo sempre più cruciale, unendo le forze per creare un futuro di innovazione e sostenibilità.

Informazione per la partecipazione

La partecipazione al Convegno, gratuita previa iscrizione online su Eventbrite dà diritto a 4 crediti formativi per l’Ordine dei Giornalisti e 0,5 per l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Bari e Provincia (iscrizioni sulle loro piattaforme). Gli studenti Uniba hanno diritto al riconoscimento di 0,25 CFU per la mattinata e altrettanti per chi si ferma nel pomeriggio. L’evento è patrocinato da Asvis – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile che l’ha inserito all’interno del proprio calendario 2024.

Tutti i partecipanti riceveranno una copia gratuita dell’edizione 2024 della GreenPlanner, l’Almanacco settimanale dei progetti sostenibili.