yoga-parco

EcoWeekend a Milano: cosa fare il 17 e 18 settembre

Ecco gli eventi da segnare in calendario nella nostra guida Ecoweekend a Milano, cosa fare il 17 e 18 settembre 2022 nel capoluogo lombardo.

Anche questa settimana abbiamo selezionato gli eventi più ecologici e quelli legati alla salute. La scelta è ampia, c’è spazio per il benessere fisico e mentale, ma anche per il divertimento e la cultura.

Cosa fare a Milano il 17 e 18 settembre

Questo sabato e domenica alcuni quartieri di Milano sono in festa e si stanno già preparando ad accogliere le famiglie con tante iniziative. Mamma, papà, i bambini e anche i nonni potranno partecipare ai tanti spettacoli in programma, alcuni dei quali gratuiti. Vediamo allora più nel dettaglio le proposte.

Le mostre

Resta aperta al pubblico ancora per qualche giorno la mostra su Oliviero Toscani che celebra i suoi 80 anni. Un’occasione per ammirare 800 scatti tra i più celebri, ma anche quelli meno noti al pubblico. Fotografie tipicamente anticonformiste e provocatorie che fungono da specchio della società e delle sue contraddizioni. Tra le immagini esposte anche quelle delle campagne pubblicitarie più conosciute, che hanno reso il fotografo riconoscibile in tutto il mondo. A Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12.

Il Medioevo con i suoi artisti e letterati è raccontato attraverso il linguaggio del fumetto, con la mostra “Medioevo a fumetti” ancora aperta fino a domenica 18 settembre. Re Artù e Robin Hood vi aspettano da WOW Spazio Fumetto, Viale Campania 12.

Segnaliamo poi le mostre dedicate al vetro artistisco che fino al 25 settembre è possibile visitare al Castello Sforzesco in occasione di “The Italian Glass Weeks”, il più importante evento internazionale che l’Italia organizza per l’Anno Internazionale del Vetro proclamato dalle Nazioni Unite per il 2022. Molte delle esposizioni sono gratuite. Il programma completo si trova sul sito ufficiale di “The Italian Glass Weeks”.

Eventi gratuiti il 17 e 18 settembre a Milano

Sabato 17 settembre il quartiere di Lambrate è in festa con “Sabato di Lambrate”, tante attività coinvolgenti ed iniziative per tutti, anche per i bambini. Sessioni di yoga sciamanico, capoeira, bookcrossing, musica dal vivo. Per la fascia kids invece workshop e laboratori. Presente anche un’area market all’aperto con oltre 50 artigiani, illustratori e artisti. Appuntamento dalle 10 alle 20 in Via Conte Rosso e in Piazza Rimembranze.

Musica e divertimento: cosa fare a Milano il 17 e 18 settembre

Una full immersion di due giorni nel mondo dello yoga e della meditazione, sabato 17 e domenica 18 settembre nella verde e moderna cornice del parco di Citylife. “Wanderlust 108” è il triathlon in chiave olistica con corsa, yoga e meditazione, al posto dei tradizionali sport nuoto e ciclismo. Ci si potrà rilassare e condividere i valori di una vita sana e consapevole, con sessioni di silent yoga, bagno di gong, Holistic Yoga Dance, animal flow, gyrochinesi.

Non manca un mercatino per una pausa con il Kula Marketplace, l’esposizione di artigianato con cibo, abbigliamento, gioielli e prodotti per il benessere. Domenica le attività si possono seguire anche in streaming con registrazione online gratuita sul sito ufficiale Wanderlust 108.

Per un pò di divertimento all’insegna della cultura invece questo fine settimana parte la quarta edizione del Milano Off Fringe Festival che coinvolgerà i Municipi 1, 3, 4, 8, 9. Un evento diffuso in 15 spazi performativi con spettacoli di vario genere: dalla prosa ai monologhi alle commedie. A questi si aggiungono poi altri 9 spazi per gli eventi “Off dell’Off” come spettacoli, musica, poesia, dibattiti, libri, sport, danza. I biglietti per gli spettacoli possono essere acquistati online sul sito Milano Off Fringe Festival.

Riparte questo weekend la stagione teatrale dell’EcoTeatro con lo spettacolo di cabaret “Fa balla’ l’oeucc”. Una serata comica e allegra dove si ride. Spettacolo anche pomeridiano. Biglietti online sul sito del teatro. L’EcoTeatro è in Via Fezzan 11.

Cosa fare a Milano nel weekend con i bambini

Gli eventi anche quelli più sostenibili per la fascia kids non mancano. Partiamo allora con Kikolle Lab – Vetro e sostenibilità, i laboratori creativi organizzati in occasione de “The Italian Glass Weeks”, l’evento al Castello Sforzesco che vi abbiamo segnalato sopra.

I bimbi dai 5 ai 9 anni possono scoprire tutti gli aspetti legati al mondo del vetro, un materiale ecologico, sostenibile e riciclabile; sapranno anche che il 2022 è l’anno internazionale del vetro e quanta arte può scaturire da un materiale così unico. Tutta la famiglia può partecipare anche alla visita al museo. Prenotazione online sul sito The Italian Glass Weeks.

Il quartiere Baggio invece organizza “Baggio quartiere della felicità” la grande festa dedicata ai più piccoli in programma per sabato e domenica. Sono previste diverse attività, anche gratuite. Tra gli eventi segnaliamo quello di domenica alle 15.30 al Parco delle Cave con la biciclettata e la merenda; alle 16.30 lo spettacolo “Briciole di felicità”.

Per una giornata di musica invece ecco “All’opera, ragazzi!” il viaggio musicale al BAM Libreria degli Alberi, sabato dalle 11 alle 17. Il mondo della musica con un percorso in quattro diverse tappe con la musicologa Lisa Gallotta e l’attrice e musicologa Debora Mancini.

Dove e come mangiare sostenibile a Milano

Il cibo che decidiamo di acquistare, la filiera di produzione (dal campo alla tavola), i modi e i luoghi in cui viene consumato e la sua distribuzione squilibrata nel mondo incidono sul nostro benessere, su quello di chi lo produce e sull’ambiente.

Il Barilla Center for Food and Nutrition ha ideato una nuova piramide “ambientale” capovolta dove il cibo è posizionato secondo la sua impronta ecologica: frutta e verdura si trovano nella parte bassa (minimo impatto) e le proteine animali in alto (massimo impatto).

Gli alimenti che secondo i nutrizionisti dovrebbero essere più presenti nelle nostre diete sono proprio quelli che determinano minori emissioni di CO2 e minor consumo di acqua ma anche quelli che sfruttano meno gli animali e il territorio.

Gli ecopoint

E dove portarvi questa settimana se non in una tipica cascina? Milano, lo sapete, è famosa per questa storica presenza e di luoghi agrituristici ne ha tanti. Ne abbiamo scelti tre tra i tanti recensiti e presenti nel network Eco in città.

Cascina Gaggioli

La Cascina Gaggioli è una tipica cascina a corte quadrata della fertile pianura lombarda, all’interno del Parco Agricolo Sud Milano. Risale alla metà dell’800, ma l’impianto originario è sicuramente più antico; già nel 1200 tutta l’area di Selvanesco, in cui sorge la cascina, era di proprietà dei Torriani, signori di Milano, che per agevolare le coltivazioni e renderle più redditizie, fecero costruire il canale Ticinello.

Tutti i fabbricati, sia le abitazioni che le stalle, sono affacciati sull’aia; intorno al nucleo aziendale si estendono i campi coltivati secondo il metodo dell’agricoltura biologica. Cosa comprare? Carne di prima scelta, insaccati, farine e cereali, formaggi freschi, semi-stagionati e stagionati di latte vaccino e ovocaprino.

  • Via Selvanesco 25 – 20141 Milano
  • Tel. 02 57408357 cascina – Tel. 02 55231905 negozio
  • cascinagaggioli@cascinagaggioli.it – ww.cascinagaggioli.it

Cascina Santa Brera

Agriturismo alle porte di Milano inserita nel Parco Agricolo Sud, offre 40 posti letto in camere molto spaziose con ampi bagni privati e alloggi dotati di angolo cottura e bagno.
Porticato con barbecue per picnic e ping pong. Vendita diretta di miele, uova, frutta e verdura da agricoltura biologica, anche in abbonamento (progetto “adotta un orto”). I bovini allevati sono di razza Varzese e vivono allo stato brado come i suini.
Visite guidate e corsi di permacultura (progettazione di insediamenti umani sostenibili), corsi per imparare a fare il pane in casa, per l’autoproduzione di saponi e creme, l’autocostruzione di pannelli solari, di agricoltura biologica, per il riconoscimento delle piante spontanee e tanti altri.

  • Cascina Santa Brera Grande – 20098 San Giuliano Milanese (Mi)
  • Tel. 02 9838752 – info@cascinasantabrera.it – www.cascinasantabrera.it

Cascina Nibai

Cascina storica nella campagna di Cernusco sul Naviglio (Mi). Cinque ettari di terreno ospitano l’agriturismo, le stalle, il laboratorio di trasformazione ortofrutticola, la bottega agricola, i campi coltivati con metodo biologico, la piattaforma di compostaggio.

Cascina Nibai è molto conosciuta sul territorio per il suo agriturismo, aperto dal venerdì sera alla domenica sera, e perfetto per accogliere eventi, cerimonie e feste. Prodotti e menù nostrani, preparati dallo chef, coadiuvato da ragazzi fragili che fanno tirocini presso la cascina. Vengono offerti piatti a base di prodotti coltivati e allevati internamente come ortaggi, cereali, uova, salumi e conserve dolci e salate realizzate nel laboratorio di trasformazione. Questi prodotti vengono anche venduti nella bottega agricola, dove si possono trovare anche altre specialità gastronomiche italiane.
Durante l’estate la cascina ospita centinaia di bambini/e per i campus estivi e, durante il resto dell’anno, molti eventi di animazione per bambini/e e educazione ambientale per le scuole.

Dal 2020 Cascina Nibai è parte di Cascina Biblioteca, cooperativa sociale che opera da più di 25 anni sul territorio milanese, occupandosi di disabilità, fragilità, agricoltura biologica e sociale, manutenzione del verde, inclusione e inserimenti lavorativi, attività di animazione e tempo libero inclusive.

Via Al Cavarott snc – 20063 Cernusco sul Naviglio (Mi)
Tel. 334 8127154 – agriturismo@nibai.it – www.cascinanibai.it