Ediliza sostenibile

Edilizia sostenibile, riduzione della domanda energetica e decarbonizzazione globale

Green Building Council Italia, come promotore nazionale del programma Advancing Net Zero, ha organizzato il lancio del Net Zero Carbon Buildings Commitment sviluppato in collaborazione con il WorldGBC. L’iniziativa, rivolta ai principali stakeholder pubblici e privati dell’edilizia sostenibile, delinea soluzioni flessibili e universalmente praticabili per ridurre la domanda di energia e promuovere la decarbonizzazione del patrimonio immobiliare.

Il fine è raggiungere un radicale cambiamento del mercato delle costruzioni, riconoscendo e promuovendo azioni di leadership climatica da parte di imprese, organizzazioni, città e governi subnazionali e una transizione ecologica delle aree edificate per rendere i paesi resilienti e a zero emissioni nette di carbonio.

WorldGBC è entusiasta di vedere GBC Italia lanciare ai propri membri il Net Zero Carbon Buildings Commitment – ha commentato Victoria Burrows, Direttore Programma Advancing Net Zero – L’Impegno conta ora 176 firmatari, la cui azione d’avanguardia è volta a stimolare approcci, soluzioni e modelli di business innovativi, necessari per sostenere l’intero settore dell’edilizia a raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione. WorldGBC è lieto di accogliere i firmatari italiani, facendo così progredire in modo condiviso la nostra visione di trasformazione del mercato.

Edilizia green, gli obiettivi entro il 2050

Nonostante i progressi compiuti e il chiaro obiettivo di sviluppo sostenibile del WorldGBC e di tutti i GBC aderenti, tra cui il Green Building Council Italia, il settore delle costruzioni e dell’immobiliare deve affrontare una strada ancora lunga per raggiungere il goal delle emissioni nette di carbonio zero entro il 2050.

In Italia il 70% degli edifici ha più di 40 anni e conta circa 35 milioni di unità immobiliari, e l’80% è precedente agli anni ’90. Gli edifici italiani sono responsabili del 45% dei consumi energetici (79% consumi termici e 21% consumi elettrici), dove il 30% si riconduce al settore abitativo, e di buona parte delle emissioni di CO2.

Anche l’approccio del NZCB Commitment può sicuramente definirsi olistico sotto molteplici punti di vista – sottolinea Paola Colombo, Responsabile Programma Advancing Net Zero per GBC Italia – Un percorso pensato per differenti categorie di stakeholders, sia privati che pubblici, che promuove l’applicazione del metodo di whole-life carbon su cinque livelli di azione – Commit, Disclose, Act, Verify, Advocate – con specifiche azioni realizzabili tramite una varietà soluzioni creative e flessibili.

Il contributo di Pentapolis Institute all’edilizia sostenibile

Anche Pentapolis Institute ha dato il suo contributo all’edilizia sostenibile collaborando alla realizzazione del laboratorio della Rete Spazio Attivo & Open Innovation di Lazio Innova (società in house della Regione Lazio), creato con l’obiettivo di incoraggiare imprese e progettisti ad approfondire criteri, metodologie, casi reali di applicazione dell’edilizia green e per intervenire sulla riqualificazione del patrimonio abitativo esistente; goal finali il  risparmio di energia, acqua e emissioni di carbonio e la possibilità di educare, rafforzare la comunità, migliorandone la salute e il benessere.