energia solare

Efficienza energetica e rinnovabili: la risposta delle imprese al caro energia

Nonostante la pandemia alle spalle, molte imprese in Italia hanno scelto di investire sull’autoproduzione energetica e oggi possono dire di essere un passo avanti in termini di benefici e ritorni economici.

Dati alla mano il quadro è infatti chiaro. Chi ha investito nell’efficienza energetica nell’ultimo anno, oggi può tirare un sospiro di sollievo anche per avere interrotto o almeno diminuito la dipendenza dal gas russo. Ma vediamo di seguito cosa dicono i dati del Rapporto Sviluppo sostenibile pubblicato dal Sole 24 Ore.

Autoproduzione energetica, efficienza e rinnovabili: dove investono le imprese italiane

In totale, per quanto riguarda il 2021, gli investimenti nel settore dell’efficienza energetica (in ambito industriale) ammontano a 2,2 miliardi di euro. La tendenza in questo settore è in crescita, infatti nel 2021 gli investimenti nell’autoproduzione di energia o in efficienza da parte delle industrie è cresciuta dell’8% rispetto al 2020.

Ma in quali settori si punta maggiormente? Gli investimenti fatti dalle aziende sono soprattutto in queste tecnologie:

  • cogenerazione;
  • sistemi di combustione efficienti;
  • illuminazione smart;
  • sistemi di condizionamento efficienti.

La voce tra gli imprenditori, ma anche tra gli esperti del settore è unanime. Tutti invitano a muoversi e ad accelerare sul fronte delle rinnovabili e sull’autogenerazione di energia. Le aziende italiane migliori sono quelle che hanno già compiuto questo passo, installando impianti fotovoltaici o di cogenerazione per ricavare energia dal calore, dagli scarti produttivi, dal riciclo delle materie prime secondarie.

Le imprese che ancora non si sono mosse invece in questa direzione dovrebbero farlo al più presto, vista anche la scarsità di gas all’orizzonte. La spinta poi dovrebbe essere anche verso il biometano e l’idrogeno verde.

Le nuove figure professionali della sostenibilità

Sempre dal rapporto del Sole 24 Ore sulla sostenibilità emerge chiaramente come all’interno delle aziende aumenterà l’organico nei prossimi anni, con l’assunzione di nuovi esperti della sostenibilità da inserire nelle diverse aree come quella amministrativa o marketing. Per questo motivo i giovani oggi possono puntare sulla sostenibilità, per quanto riguarda il lavoro e gli sbocchi professionali, che in questo campo sono in netto aumento.