Energie di pace

Energie di pace: fare energia per la pace, il convegno il 13 marzo

Energie di pace: fare energia per la pace è il tema del convegno promosso dalla Pontificia Università Antonianum lunedì 13 marzo 2023, dalle 9:30, presso l’Auditorium Antonianum, di viale Manzoni 1 a Roma.

Il discorso sulle comunità energetiche – spiega il prof. Giuseppe Buffon, Decano della Facoltà di Teologia – come quasi ogni discorso sull’ambiente necessita di superare il solo aspetto tecnico-scientifico e logistico-normativo: esso richiede uno spessore culturale che lo elevi a progetto sociale, politico e anche antropologico e generi un cambio di paradigma, una trasformazione della mentalità, della visione, dei gusti, prima ancora che dei comportamenti. Agganciare la questione energetica con quella della pace offre una possibilità concreta per costruire una narrazione efficace intorno alle comunità energetiche. Se poi si combatte una guerra anche per l’accaparramento dell’energia, l’avvio di una comunità energetica non produce solo un tornaconto economico degli attori, ma diventa strumento per una civiltà della pace.

Energie di pace: fare energia per la pace, gli interventi

Nel corso della sessione mattutina dell’iniziativa, dopo i saluti del prof. Agustín Hernández Vidales, Rettore Magnifico della Pontificia Università Antonianum, sarà proiettato il video Cos’è una comunità energetica? Seguiranno l’introduzione del prof. Buffon e gli interventi di:

  • prof.ssa Giuseppina Montanari, Le comunità energetiche in una nuova governance delle città e dei territori;
  • dott. Giuseppe Onufrio, Direttore di Greenpeace Italia, Guerre per energia e risorse nel mondo: lo sguardo dell’ecologista;
  • dott. Angelo Moretti, Portavoce del Progetto MEAN, Movimento Europeo di Azione Non violenta, Guerre per energia e risorse nel mondo: lo sguardo del pacifista;
  • prof. Walter Ganapini, Coordinatore del comitato scientifico del Progetto di sostenibilità ambientale ed energetica
  • dott. Giuseppe Lanzi, Direttore del Progetto Lucensis “Comunità energetiche rinnovabili e solidali”: obiettivo da condividere nell’azione delle religioni per la transizione all’ecologia integrale.

La sessione mattutina culminerà poi nella Firma del patto per una comunità energetica, promossa da Pontificia Università Antonianum e Centro Islamico Culturale d’Italia – Grande Moschea di Roma, e negli Interventi di:

  • John Puodziunas, Economo Generale dell’Ordine dei Frati Minori;
  • Imam Nader Akkad, Grande Moschea di Roma;
  • dott. Abdellah Redouane, Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d’Italia – Grande Moschea di Roma;
  • dott.ssa Sara Capuzzo, Presidente della Cooperativa energetica “ènostra”;
  • ing. Mauro Gaggiotti, Referente “Comunità Energetiche Rinnovabili” della Cooperativa energetica “ènostra”;
  • fr. Massimo Fusarelli, Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori.

Al pomeriggio, dalle 14:30, esponenti dei mondi ambientalista e pacifista animeranno una tavola rotonda e un dibattito volti a proporre le necessarie indicazioni e presupposti per un’alleanza tra associazioni, istituzioni, mondo accademico e terzo settore.