ENI: l’olio di frittura diventa biocarburante per i mezzi Hera

Olio vegetale domestico ed esausto trasformato in biocarburante per alimentare circa 30 mezzi aziendali di grandi dimensioni utilizzati per la raccolta rifiuti urbani di Hera. E’ questo ciò che accadrà dopo l’accordo firmato da Eni e Hera, sempre più impegnate sul green.
Il recupero avverrà grazie a 400 contenitori stradali e circa 120 centri di raccolta; il ricavato verrà spedito alla bioraffineria Eni di Venezia, a Porto Marghera, per dar vita al primo esempio di conversione di una raffineria di petrolio in bioraffineria che lo trasformerà in green diesel, prodotto rinnovabile che costituisce il 15% dell’Enidiesel+ .
L’accordo siglato amplia il circolo virtuoso già avviato da Eni con le multiutility di Torino, Venezia e Roma e i cui test effettuati hanno dimostrato importanti benefici sulla qualità dell’aria. Rispetto al gasolio tradizionale, infatti, Enidiesel+ presenta una componente rinnovabile che riduce le emissioni inquinanti fino al 40%, consente un risparmio dei consumi di circa il 4% e una riduzione dei costi manutentivi del motore.
Il servizio serve anche ad incentivare gli utenti ed indurli al corretto smaltimento. Gli oli da frittura, infatti, gettati negli scarichi dei lavandini possono danneggiare sia le tubature sia gli impianti di depurazione delle acque.
“Con la conversione della raffineria di Venezia, alla quale si aggiungerà tra qualche mese anche la raffineria di Gela, anch’essa rimodulata al ciclo bio – commenta Giuseppe Ricci, Eni Chief Refining & Marketing Officer – Eni ha dato inizio a quel percorso di transizione energetica che vede i biocarburanti giocare un ruolo sempre più importante nel processo di decarbonizzazione del nostro pianeta”.
Grazie all’accordo di Eni con il Conoe (Consorzio nazionale raccolta e trattamento oli e grassi vegetali ed animali esausti) e i singoli associati oggi oltre il 50% dell’olio usato diventa biocarburante con grandi vantaggi per l’ambiente e gli operatori economici del settore.

di Marzia Fiordaliso

Altre news dai Punti Sostenibili (Archivio)

Il documentario “Ci vuole un fiore” apre la rassegna “Verde cinema”

Mercoledì 20 marzo alla Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo) il documentario “Ci vuole un

Redazione 18-03-2019

A Roma il Navya Shuttle a guida autonoma di livello 3

Una piccola e imminente rivoluzione per la mobilità urbana: ATAC ha infatti presentato in commissione

Redazione 18-03-2019

ExpoMove 2019: Firenze per 4 giorni capitale della mobilità elettrica e sostenibile

Sta per partire la prima edizione di ExpoMove, l’evento dedicato alla mobilità urbana elettrica e

Redazione 15-03-2019

Comieco: il 20 Marzo a Roma “Sostenibilità e innovazione”

L’industria cartaria italiana è tra le prime in Europa. Un settore al passo con i

Redazione 15-03-2019

Guida agli Extravergini 2019: tutti i riconoscimenti

A 20 anni dalla prima edizione, torna la Guida agli Extravergini a cura di Slow

Redazione 15-03-2019

Europee: per 10 milioni di europei la priorità è la sostenibilità

«Quali sono i passi concreti che possiamo intraprendere per reinventare l’Europa?». I cittadini dell’UE hanno

Redazione 15-03-2019

Immobile ATER a Primavalle ristrutturato con criteri eco

Sono terminati i lavoro di ristrutturazione dell’immobile ATER di via Pietro Bembo a Primavalle. Il

Redazione 13-03-2019

Appuntamento con il III Rapporto di Repower sulla e-mobility, in Italia e nel mondo

Verrà presentato stasera a Garage Italia, alla presenza di Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e

Redazione 12-03-2019