Fare la spesa ad agosto frutta verdura

Fare la spesa ad agosto: frutta e verdura del mese

Fare la spesa ad agosto vuol dire regalarsi qualche momento di vera estate. Frutta e verdura del mese sono all’insegna dei gusti intensi e dei benefici per l’organismo, in particolare per la pelle. I prodotti primaverili hanno ormai lasciato il passo a quelli estivi, mentre agosto rappresenterà per certi versi il ponte che ci accompagnerà verso settembre con l’arrivo dei primi accenni di autunno.

Anche questo mese sarà importante scegliere con attenzione la frutta e la verdura da portare in tavola. Non solo, alcuni di questi alimenti si presteranno molto bene anche come sostituti naturali e salutari dei consueti spuntini di metà mattina o del pomeriggio.

Fare la spesa, la frutta di agosto

Fare la spesa ad agosto vuol dire poter approfittare ancora un po’ della presenza del melone, vero e proprio re della frutta di luglio. “Regno” ora insidiato dall’anguria o cocomero, in arrivo a piena maturazione proprio in questo mese. Confermati anche lamponi, mirtilli, fragoline di bosco e ribes, così come i limoni, le pesche e le prugne.

Prime avvisaglie invece per uva e pere, a cui si aggiungono i fichi. Durante il mese di agosto si consumano anche dei “dolorosi” addii per quanto riguarda ciliegie e albicocche; come ogni anno si tratterà però soltanto di un arrivederci.

Anguria o cocomero

Anguria cocomero

Parliamo però di un attesissimo ritorno, quello dell’anguria. Anche detto cocomero, questo frutto incontra ad agosto la sua piena maturazione e offre quindi un sapore piacevolmente zuccherino. Inoltre può offrire anche un’abbondante dose di acqua, il che si rivela un’ottima opzione per fare fronte al caldo estivo.

Antiossidanti (come la citrullina), vitamine A e C, sali minerali come fosforo, magnesio e potassio lo rendono l’ideale per contrastare l’affaticamento e la sensazione di caldo opprimente. Comunemente mangiato a fette, il cocomero o anguria può essere anche tagliato a pezzetti e aggiunto a una macedonia, oppure utilizzato per delle rinfrescanti granite.

Fare la spesa, la verdura di agosto

Il mese di agosto si contraddistingue per molti graditi ritorni, presenti già nella spesa di luglio. Tra questi senza dubbio i peperoni, il cui gusto e il quantitativo di sali minerali, vitamine, betacarotene e fibre contribuiscono al loro innegabile successo.

Da non dimenticare anche i cetrioli, freschi e leggeri alimenti ideali per pranzi e cene estive. Molto utilizzati a fettine o tocchetti, spesso all’interno di insalatone a base di pomodori, olive e lattuga. Non solo, possono rivelarsi anche degli ottimi rimedi naturali contro le occhiaie.

Spazio anche ad altri graditissimi ritorni come le melanzane, la rucola, le carote, le zucchine e i fiori di zucca. Sul finire del mese arrivano anche i primissimi fagioli. Facciamo un veloce riepilogo con una lista della verdura e degli altri prodotti dell’orto presenti durante il mese di agosto:

  • Aglio;
  • Carote;
  • Ceci;
  • Cicorino;
  • Cime di rapa;
  • Cipolla;
  • Cipollotto;
  • Fiori di zucca;
  • Lattuga romana, cappuccio, lollo e trocadero;
  • Lenticchie;
  • Melanzana;
  • Ortica;
  • Patate;
  • Peperoni;
  • Ravanelli;
  • Rucola;
  • Sedano;
  • Songino o valerianella;
  • Spinaci;
  • Tarassaco;
  • Zucchine.

Durante questo mese sono presenti anche diverse erbe e piante aromatiche, molto utilizzate sia per i loro benefici che per il loro contributo in cucina:

  • Alloro;
  • Capperi;
  • Erba cipollina;
  • Finocchio selvatico;
  • Maggiorana;
  • Menta;
  • Origano;
  • Peperoncino;
  • Prezzemolo;
  • Rosmarino;
  • Salvia;
  • Timo.

Pomodoro

Pomodori

Visto il suo prevalente utilizzo per la preparazione di piatti salati, da molti il pomodoro è erroneamente visto come una verdura. Pur inserendolo qui per ragioni di praticità è bene sottolineare come si tratti in realtà di un frutto, in virtù di aspetti come la nascita derivata da un’inflorescenza o la presenza di semi all’interno della polpa.

Betacarotene, antiossidanti, folati, sali minerali e un abbondante quantitativo d’acqua sono gli elementi che rendono i pomodori un’ottima soluzione per il periodo estivo. Agiscono inoltre come diuretici naturali e contribuiscono alla salute del cuore. Possono essere mangiati da soli, come un frutto, oppure tagliati a pezzi e aggiunti a lattuga, ravanelli, cipolla e cetrioli per una insalata ricca di gusto e molto salutare. Senza dimenticare anche la classica bruschetta, accompagnamento ideale per le cene estive in compagnia.

Frutta e verdura di agosto, proprietà e benefici

Come abbiamo avuto modo di vedere parlando dei vari alimenti presenti nella spesa di agosto, frutta e verdura del mese contribuiscono con benefici specifici. La maggior parte si concentrano sul contrastare il caldo, garantendo un adeguato apporto di acqua, vitamine e sali minerali, ma anche contribuendo a preservare i corretti equilibri per quanto riguarda il cuore e la pressione sanguigna.

Fare la spesa ad agosto, regole anti-spreco

Ad agosto più che mai occorre prestare attenzione a quelle che sono le generali regole anti-spreco per quanto riguarda il consumo di frutta e verdura. Acquistare prodotti stagionali è sempre consigliato, soprattutto per sfruttarne gli specifici effetti benefici e la maggiore durata nonostante il caldo.

Da tenere a mente perciò che il caldo favorisce il deperimento degli alimenti; meglio quindi optare non soltanto per alimenti stagionali, ma anche per quelli più graditi e consumati con maggiore rapidità. La velocità di consumo non sarà però l’unico parametro da tenere in considerazione.

Un altro è quello delle condizioni ambientali in cucina. Se l’ambiente è fresco e asciutto frutta e verdura si conserveranno meglio, al contrario sarà necessario adottare alcune strategie anti-spreco. Ad esempio consumando prima quelli che hanno una minore resistenza al caldo.

Non dimenticarsi poi di operare una scelta oculata al momento di fare la spesa ad agosto. Acquistare soltanto alimenti di cui si è certi del consumo, sia in termini di quantità che di tipologia di prodotti. In caso si vogliano provare dei nuovi sapori, magari approfittando di un’offerta commerciale particolarmente allettante, il consiglio è quello di iniziare con quantitativi limitati per capire se l’esperimento potrà avere successo.