Fare la spesa giugno albicocche ciliegie

Fare la spesa a giugno: frutta e verdura del mese

Fare la spesa a giugno è un vero e proprio trionfo di colori e sapori. Sempre più lontani i sapori invernali, mentre si avvicinano a grandi passi quelli tipicamente estivi. Senza dimenticare che fare la spesa a giugno significa anche poter contare su frutta e verdura che questo mese regalano ampie dosi di vitamine e sali minerali.

Come anticipato per il mese di maggio, ancor più a giugno la frutta e la verdura del mese conterranno sostanze benefiche per la pelle. Particolare attenzione a certi tipi di alimenti, che aiuteranno ad aver un’abbronzatura più sana e a contrastare gli effetti dell’invecchiamento.

Fare la spesa, la frutta di giugno

La frutta contenuta nella spesa di giugno è tra le più attese e prelibate. A cominciare dalle albicocche, vere e proprie regine del mese insieme con le ciliegie. Spazio però anche alle primissime pesche e ai primi meloni, a cui si accompagnano diversi tipi di frutti di bosco (ribes, more di gelso e lamponi). Completano il quadro dei nuovi arrivi le prugne e l’uva spina.

Albicocche

Albicocche frutta di giugno

Le albicocche sono tra i frutti più gustosi e amati di giugno. Sono delle alleate preziose della pelle, grazie soprattutto alla presenza di carotenoidi. Da non sottovalutare anche l’apporto di ferro, un aiuto per chi soffre di anemia.

Possono essere consumate da sole, magari concedendosene qualcuna come spuntino di metà mattinata o a merenda, ma anche in una macedonia di frutta. Ottime anche come guarnizione per una fresca cheesecake (magari alternandole alle ciliegie).

Fare la spesa, la verdura di giugno

Zucchine e fiori di zucca rappresentano le regine tra la verdura di giugno. Senza contare l’arrivo di un’altra prelibatezza culinaria come la melanzana, la cui buccia è ricca di sostanze benefiche per l’organismo come gli antociani. Tornano anche i sempre amati pomodori e diverse lattughe estive come quella romana o le varie Trocadero, lollo e cappuccio.

Nel complesso sono ancora molti gli elementi di stagione durante questo mese. Ecco la lista della spesa di giugno, tra legumi, verdure, tuberi e altro ancora:

  • Aglio;
  • Asparagi;
  • Barbabietole;
  • Bieta;
  • Broccoli;
  • Cardo;
  • Carote;
  • Ceci;
  • Cicorino;
  • Cime di rapa;
  • Cipolla;
  • Cipollotto;
  • Fagiolini;
  • Fave;
  • Finocchi;
  • Fiori di zucca;
  • Lattughe estive (lattuga romana, cappuccio, lollo e trocadero);
  • Lenticchie;
  • Melanzana;
  • Ortica;
  • Piselli;
  • Radicchio;
  • Rapa;
  • Ravanelli;
  • Rucola;
  • Scalogno;
  • Sedano;
  • Spinaci;
  • Tarassaco;
  • Valerianella (o songino);
  • Zucchine.

Diversi elementi, tra gradite conferme e novità del mese, anche per quanto riguarda le piante aromatiche:

  • Alloro;
  • Basilico;
  • Capperi;
  • Dragoncello;
  • Melissa;
  • Menta;
  • Prezzemolo;
  • Rosmarino;
  • Salvia;
  • Timo.

Fiori di zucca

Fiori di zucca

Ricchi di vitamine (A, B1, B2, B3 o PP, B9) e di sali minerali (soprattutto calcio, ma anche ferro, magnesio e potassio), i fiori di zucca rappresentano una sana e piacevole tentazione in cucina. Sono una soluzione ideale ad esempio per dei primi piatti, magari in abbinamento con le alici. Queste ultime si rivelano ottime anche per farcire i fiori di zucca con un ripieno a base di mozzarella, solitamente fritto, ma buono anche se preparato al forno.

Frutta e verdura di giugno: proprietà e benefici

La frutta e la verdura di giugno contribuiscono alla salute con diverse proprietà e benefici. All’azione detox e depurativa delle ciliegie vanno ad aggiungersi anche le proprietà lassative delle albicocche. Queste ultime offrono anche un supporto a favore di chi soffre di anemia.

I vantaggi per la pelle di cui abbiamo parlato in avvio vengono garantiti dalla presenza di carotenoidi in diversi tipi di frutta e verdura, albicocche in particolare. Molto utili anche le vitamine (A, B1 o Tiamina, B2 o Riboflavina, B3/PP o Niacina, C) e i sali minerali (calcio, fosforo, ferro, potassio e sodio) presenti proprio nelle albicocche.

Elementi validi per difendere la pelle dai segni dell’invecchiamento e per un’abbronzatura più sana e duratura. Senza contare l’effetto protettivo nei confronti dei cali di energia e del caldo.

Fare la spesa: regole anti-spreco

Arriviamo infine alle regole anti-spreco per quanto riguarda frutta e verdura. Acquistare soltanto prodotti stagionali aiuta rappresenta un modo per fare scorta soltanto di alimenti più adatti alla conservazione in casa nelle giornate più calde. Il tutto ovviamente a patto che vengano evitati determinati errori.

Uno degli errori principali e più comuni nel fare la spesa è quello di acquistare un quantitativo di frutta e verdura eccessivo rispetto a quelle che sono le proprie abitudini di consumo. Anche se è possibile aiutarsi con il frigorifero e con una cucina fresca e asciutta, non bisogna mai dimenticare che il periodo di conservazione dei prodotti agricoli non è infinito; prima o poi tutti arriveranno alla loro scadenza naturale. È preferibile recarsi una volta in più al negozio o al supermercato che sprecare cibo non consumato per mancanza di tempo.

Ultimo consiglio, anche se da tenere in grande considerazione: non forzare i consumi, ma rispettare i gusti di chi abita in casa. Nel fare la spesa di giugno privilegiare l’acquisto di frutta e verdura preferite, destinando a queste le quantità maggiori. Sempre possibile acquistare limitate quantità di prodotti “da provare”, ma evitare di partire con dei quantitativi importanti. Utile anche gestire gli acquisti in funzione della velocità di consumo e della capacità di conservazione.